Notizie - 29 settembre 2022, 19:29

Un ponte manda in rosso la semestrale Astm (Gavio)

Beniamino Gavio

Beniamino Gavio

Nel corso primo semestre, il gruppo torinese Astm, che fa capo ai Gavio di Tortona, spinto dal settore autostradale, ha registrato ricavi totali pari a 1,570 miliardi, con un incremento di 427,7 milioni (+37,4%). L’ebitda consolidato evidenzia una crescita di 131,7 milioni (+41,5%), attestandosi a 449 milioni di euro. Il risultato netto di pertinenza del gruppo evidenzia, però, una perdita di 94,7 milioni.

“Tali risultati sono stati conseguiti in uno scenario caratterizzato dagli imprevedibili effetti determinati dalla guerra russo-ucraina che ha accentuato le criticità connesse all’approvvigionamento e all’incremento del prezzo delle materie prime, dell’energia elettrica e delle altre commodity. Ciò – ha spiegato Astm, che è uscita dalla Borsa come la gemella Sias - ha negativamente influenzato la marginalità di alcuni progetti nel settore Epc e, in particolare, di quella relativa alla progettazione e realizzazione del nuovo ponte stradale e ferroviario in Danimarca (Storstroem Bridge), con conseguente accertamento di oneri futuri per il completamento del progetto. Ciò ha determinato in capo a Itinera una perdita significativa che ha reso necessaria un’operazione di ricapitalizzazione della controllata, prontamente eseguita”.

Astm ha concluso: “Al netto degli oneri relativi alla commessa Storstroem Bridge, l’ebitda di gruppo evidenzierebbe invece un incremento di circa 310 milioni di euro, attestandosi su un importo pari a circa 627 milioni di euro. Analogamente, il risultato netto di pertinenza del gruppo, escludendo tali oneri straordinari, sarebbe pari a un utile di circa 82 milioni di euro, sostanzialmente in linea con il dato del primo semestre del precedente esercizio”.

Ti potrebbero interessare anche:

SU