Protagonisti | 22 settembre 2022, 09:18

Giovani imprenditori del Piemonte: Notari confermato presidente

ALESSANDRO LANGELLA ALLA GDF DI TORINO - IL GENOVESE BARABASCHI DG DI ITER - MATTEO BASSETTI PORTAVOCE DELL'ISA - BOLOGNA PREMIA TIVANO (POLITECNICO DI TORINO)

Andrea Notari

Andrea Notari

Il Consiglio regionale della Federazione regionale dei Gruppi Giovani Imprenditori di Confindustria Piemonte ha rinnovato il mandato presidenziale per il biennio 2022-2024 ad Andrea Notari, 32 anni, della Notarimpresa di Novara e appartenente al Gruppo Giovani Imprenditori di Confindustria Novara Vercelli Valsesia. L’attività della rinnovata presidenza si concentrerà sui temi della digitalizzazione, dell’education, dell’internazionalizzazione, del turismo e cultura.

Alla riunione elettiva hanno partecipato il presidente di Confindustria Piemonte, Marco Gay e il presidente nazionale dei Giovani Imprenditori di Confindustria, Riccardo Di Stefano

ALESSANDRO LANGELLA ALLA GDF DI TORINO

Cambio al vertice Nucleo di polizia economico-finanziaria della Guardia di Finanza di Torino. Il colonnello Alessandro Langella è il nuovo comandante e subentra al colonnello Enea Zanetti che ha guidato il reparto per tre anni e che è stato destinato alla Scuola di polizia economico-finanziaria delle Fiamme Gialle. Il passaggio di consegna è avvenuto alla presenza del comandante provinciale Torino, il generale. Luigi Vinciguerra.
Alessandro Langella, romano, 47 anni, è laureato in Giurisprudenza, Scienze politiche e Scienze della sicurezza economico finanziaria. Nella sua carriera ha rivestito diversi incarichi di comando a Roma e Napoli, maturando un'esperienza pluriennale al Nucleo speciale di polizia valutaria e, da ultimo, quale Capo Ufficio Legislazione presso il Comando Generale del Corpo.

IL GENOVESE BARABASCHI DG DI ITER

Il genovese Pietro Barabaschi è il nuovo direttore generale di Iter, il progetto sperimentale di reattore per la fusione nucleare finanziato dall'Ue. Nato nel capoluogo ligure, 56 anni, Pietro Barabaschi prende l'incarico che era stato di Bernard Bigot. Laureato in ingegneria a Genova, ha sempre lavorato nel campo della ricerca sulla fusione nucleare, principalmente nello sviluppo e nella costruzione di infrastrutture di ricerca necessarie per compiere progressi nella realizzazione della fusione nucleare quale fonte energetica sostenibile.

Lo ha scritto l'Ansa Liguria ricordando che dal 2009, Barabaschi era capo del dipartimento Ricerca e sviluppo in Fusion-for-Energy (F4E), l'impresa comune europea responsabile della fornitura di componenti europei ai progetti internazionali Iter e Wider Approach Fusion. Nel 2015 e nel 2022 ha operato come direttore ad interim di F4E, responsabile della gestione complessiva dell'organizzazione, dell'infrastruttura di gestione del progetto e dell'attuazione delle misure di riforma attuate nel quadro della gestione Iter.

MATTEO BASSETTI PORTAVOCE DELL'ISA

Matteo Bassetti, direttore della Clinica Malattie infettive dell’IRCCS Ospedale Policlinico San Martino di Genova e direttore della scuola di specializzazione in Malattie infettive dell’Università di Genova, è stato nominato portavoce dell'Italian Scientists Association (ISA), associazione di cui fanno parte quasi 200 professori ordinari di tutte le università italiane. La nomina all'ISA è stata firmata dal presidente dell'associazione, Antonio Felice Uricchio.

BOLOGNA PREMIA TIVANO (POLITECNICO DI TORINO)

Francesca Tivano, ingegnere biomedico, attualmente dottoranda al Dipartimento di Ingegneria Meccanica e Aerospaziale – DIMEAS del Politecnico di Torino, si è aggiudicata il premio di laurea “Silvio Cavalcanti” assegnato dall'Università di Bologna per la sua tesi titoloDesign of three-dimensional bioartificial stretchable scaffolds through additive manufacturing for an in vitro model of fibrotic cardiac tissue”, a cui ha lavorato come tesista magistrale nei laboratori del Centro interdipartimentale PolitoBIOMed Lab e del DIMEAS sotto la supervisione di Valeria Chiono, Irene Carmagnola e di Mario Lavella (Università di Bergamo), con il supporto di Mattia Spedicati e Alice Zoso.

Attualmente Francesca Tivano sta lavorando come dottoranda in Bioingegneria e Scienze Medico-Chirurgiche sotto la supervisione di Valeria Chiono, Irene Carmagnola e Clara Mattu, nell’ambito della progettazione di tecnologie e materiali green per lo sviluppo di sistemi eco/biocompatibili per il rilascio di farmaci.



Ti potrebbero interessare anche: