Piazza Affari | 20 settembre 2022, 09:11

Fos: fatturato aumentato del 47% nei primi 6 mesi

Enrico Botte

Enrico Botte

Secondo il pre-consuntivo, nel primo semestre di quest'anno, Fos, pmi genovese di consulenza e ricerca tecnologica, attiva nella progettazione e nello sviluppo di servizi e prodotti digitali per grandi gruppi industriali anche internazionali e per la Pubblica Amministrazione, ha registrato ricavi da vendite per circa 10,7 milioni di euro, il 47% in più rispetto ai 7,3 milioni dello stesso periodo 2021.

La posizione finanziaria netta consolidata al 30 giugno 2022 è positiva per 1,5 milioni, rispetto ai 1,7 milioni al 31 dicembre 2021. Tale variazione è, in parte, influenzata dall’impatto dell’attività di buy-back svolta nel periodo di riferimento e, in parte, dall’esborso relativo al trasferimento nella nuova sede, per complessivi 0,3 milioni di euro. Aggiungendo alla cassa del gruppo le disponibilità liquide della società acquisenda NAeS Solutions pari a 1 milione. le disponibilità liquide pro-forma al 30 giugno 2022 risultano pari a 8,8 milioni (8,1 milioni al 31 dicembre 2021) e la posizione finanziaria netta pro-forma che ne deriva è positiva per 2,5 milioni (+42% rispetto al 31 dicembre 2021).

Il Gruppo conferma la sua vocazione di impresa attenta agli investimenti, con una spesa complessiva in ricerca e sviluppo di circa 1,5 milioni nel primo semestre 2022 (+42%). I progetti attivi al 30 giugno sono 14 - molti dei quali a valenza socio ambientale - e mirano ad avviare piani di innovazione per il trasferimento tecnologico al mercato. Le attuali attività progettuali, sia in corso che in fase di proposta, puntano principalmente su tre filoni: soluzioni disruptive in ambito biomedicale; innovazione nel settore agricolo e applicazione di tecnologie Industrial Internet of Things, Augmented Reality e Digital Twin a soluzioni nel mondo manifatturiero, della cantieristica e dell’automazione.

Anche sul fronte dell’occupazione i dati al 30 giugno 2022 confermano la crescita organica del gruppo, con 239 risorse complessive, rispetto alle 216 al 31 dicembre 2021 (+11%), cui si aggiungeranno le 29 risorse della società NAeS Solutions, portando il totale a 268 risorse (+24%). Gli amministratori delegati Enrico Botte e Matteo Pedrelli, hanno dichiarato: “Siamo soddisfatti dei risultati del primo semestre 2022. Abbiamo lavorato intensamente per rispondere alla crescita del portafoglio ordini in un contesto generale di significativa criticità nel reperimento di risorse tecniche. Il potenziamento del nostro team di ricerca e selezione di personale e l'ampliamento delle Academy ci ha permesso di aumentare la capacità di delivery. Con l’operazione NAeS confermiamo la strategia di crescita anche per linee esterne, che ci permette di avere una prospettiva molto positiva per il futuro”.

Fondata a Genova nel 1999. Fos ha 8 sedi - Genova, Milano, Torino, Roma, Caserta, Benevento, Bolzano e Vilnius (Lituania) – e 6 laboratori di ricerca (due a Genova, uno a Napoli, Bolzano, Enna e Kaunas in Lituania) in collaborazione con centri universitari (Università di Genova, Università di Bolzano, Università di Enna, Università tecnica di Kaunas in Lituania) ed enti pubblici come l’Enea (Agenzia nazionale per le nuove tecnologie l’energia e lo sviluppo economico sostenibile). Fos è quotata sul mercato Euronext Growth Milan organizzato e gestito da Borsa Italiana S.p.A. Nel 2021 il gruppo ha registrato i seguenti risultati: valore della produzione pari a 17,6 milioni, ebitda di 3,1 milioni e utile netto di 1,1 milioni.

Ti potrebbero interessare anche: