Catonarie - 15 settembre 2022, 19:12

La Juventus perde anche in Borsa (-3,3%)

La Juventus perde anche in Borsa (-3,3%)

Non l'hanno presa bene neppure gli azionisti la nuova brutta figura della Juventus, già a rischio di esclusione dalla Champions dopo la brutta sconfitta casalinga da parte del Benfica. Il titolo della società bianconera, infatti, ha subito perso il 3,31%, chiudendo a 0,3388 euro, cifra che corrisponde a una capitalizzazione borsistica di 856,3 milioni, ben inferiore ai valori di quando la squadra vinceva campionati a raffica e tornei internazionali (l'azione era arrivata a superare 1,7 euro).

L'ulteriore defaillance della Juve si aggiunge alle delusioni procurate dalla Ferrari in Formula 1 (quanto sia costato il secondo posto nel GP di Monza, dopo l'ennesima illusione della vigilia si è visto sul volto terreo di John Elkann, presidente della Ferrari come della Exor, controllante della Juventus nella quale ha immesso centinaia di milioni per sottoscriverne gli aumenti di capitale).

Però con la Ferrari John Elkann si è consolato molto presto, con la Purosangue, la prima quattro porte e quattro posti nella gloriosa storia della Casa di Maranello, un mostro di bellezza e di prestazioni, un modello che segna un nuovo paradigma nell'industria automobilistica. Un gioiello immediatamente riconosciuto anche dagli azionisti, che hanno riportato il titolo Ferrari sopra i 200 euro, nonostante i mancati successi nei Gran Premi.

E la Juve, che sta facendo contenti soltanto i tifosi del Toro?

Ti potrebbero interessare anche:

SU