Manager | 15 luglio 2022, 17:03

Il torinese Marsaglia nel cda delle Generali

Stefano Marsaglia

Stefano Marsaglia

Il consiglio di amministrazione di Assicurazioni Generali, riunitosi sotto la presidenza di Andrea Sironi, ha nominato a maggioranza. per cooptazione, il torinese Stefano Marsaglia amministratore al posto del dimissionario Francesco Gaetano Caltagirone. Il cda. Dopo aver preso atto dell’indisponibilità di Claudio Costamagna, a maggioranza e con il dissenso dei consiglieri Marina Brogi e Flavio Cattaneo, ha ritenuto Luciano Cirinà privo dei requisiti per la nomina Luciano e ha messo in votazione le candidature di Alberto Cribiore, Maria Varsellona, Paola Schwizer e Andrea Scrosati, per ciascuna delle quali si è registrato il voto favorevole della maggioranza del Consiglio. Tuttavia, avendo questi candidati condizionato la loro accettazione a un voto unanime, la nomina (come in precedenza avvenuto con la candidata Roberta Neri) non si è perfezionata: il Consiglio ha così proceduto, sempre a maggioranza e con il dissenso dei consiglieri Brogi e Cattaneo, alla nomina di Stefano Marsaglia.

Nato a Torino, 67 anni, Stefano Marsaglia, è stato nominato amministratore indipendente. Vanta una lunga esperienza nell’investment banking con ruoli di primaria responsabilità in Rothschild, Barclays e Mediobanca. È attualmente ceo di Azzurra Capital, società di private equity ed è membro dell’advisory board di Afiniti, multinazionale attiva nel campo dell’AI. Alla data odierna, Stefano Marsaglia non possiede azioni di Assicurazioni Generali.

Generali, di cui la Fondazione Crt è uno dei principali azionisti, è uno dei maggiori player globali del settore assicurativo e dell’asset management. Nato nel 1831, è presente in 50 Paesi con una raccolta premi complessiva a 75,8 miliardi nel 2021. Con quasi 75 mila dipendenti nel mondo e 67 milioni di clienti, il gruppo vanta una posizione di leadership in Europa e una presenza sempre più significativa in Asia e America Latina.

Ti potrebbero interessare anche: