Protagonisti - 18 giugno 2022, 11:59

Bertone in Banca d'Italia, Biino presidente dei notai

Nuova direzione generale alla Banca di Cherasco

Alberto Bertone

Alberto Bertone

Grandi promozioni per due torinesi: l'imprenditore Alberto Bertone è stato eletto consigliere superiore della Banca d'Italia e il notaio Giulio Biino presidente del Consiglio nazionale del Notariato per il prossimo triennio.

Nel Consiglio superiore della Banca d'Italia, Alberto Bertone prende il posto lasciato da Lodovico Passerin d'Entreves, non più riellegibile al termine del terzo mandato. Nato nel capoluogo piemontese il 16 agosto 1966, Alberto Bertone si è laureato in Scienze Politiche con indirizzo economico e ha conseguito un master Corep Mba in Pianificazione del Mercato Immobiliare al Politecnico di Torino. Un titolo, quest'ultimo, non casuale dato che già durante il periodo degli studi, Alberto Bertone collabora con il padre Giuseppe nella gestione delle attività di famiglia: il gruppo Bertone opera dalla fine degli anni Cinquanta nel settore della progettazione e costruzione di edilizia residenziale ed industriale.

Oltre alla gestione diretta di alcune delle società che fanno capo all'omonimo gruppo, Alberto Bertone intraprende fonda la Fonti di Vinadio (marchio Sant’Anna), che in pochi anni scala il mercato delle acque minerali e diventa leader assoluto nazionale. Della Fonti di Vinadio, che imbottiglia e commercializza l’acqua minerale Sant’Anna di Vinadio, Alberto Bertone, è presidente e amministratore delegato.

***

Giulio Biino, nato a Torino il 3 agosto del 1962, nell'incarico di presidente del Consiglio Nazionale del Notariato, sarà affiancato dal vice presidente Antonio Areniello, mentre Cesira De Michele ricoprirà la carica di Segretario del Consiglio.

Giulio Biino, presidente della Fondazione Circolo dei Lettori e presidente del Salone del Libro di Torino, è stato per otto anni presidente del Consiglio Notarile di Torino e Consigliere nazionale del Notariato delegato alla Comunicazione nel corso dell’ultimo triennio.

Altri componenti del nuovo Consiglio Nazionale sono i notai del Nord Ovest Ivo Grosso (Piemonte e Valle d’Aosta) e Matteo Gallione (Liguria).

NUOVA DIREZIONE GENERALE BANCA DI CHERASCO

Si è rafforzata la direzione generale della Banca di Cherasco, che nel 2022 celebra il suo sessantesimo anniversario. Marco Carelli, il direttore generale già subentrato a

Pier Paolo Ravera, è stato affiancato da Danilo Rivoira nel ruolo di vice direttore generale e da Lorenzo Crida, nominato vice direttore generale vicario. Si è così definita la nuova squadra alla Direzione della Banca, portando a compimento un percorso avviato alcuni mesi fa.

Annunciandolo, il presidente Giovanni Claudio Olivero e gli altri componenti del consiglio di amministrazione hanno espresso un ringraziamento corale e sincero a Pier Paolo Ravera per l’intenso lavoro svolto dal 2015: “ha risanato la Banca e riequilibrato i profili tecnici”.


Ti potrebbero interessare anche:

SU