Protagonisti | 02 giugno 2022, 19:04

Promozioni: Botto a capo dell'Ansa Piemonte

GALAVOTTI CONQUISTA MILANO - CONFINDUSTRIA PIEMONTE: I 4 DELEGATI DELLA PICCOLA

Promozioni: Botto a capo dell'Ansa Piemonte

Promozioni torinesi. Dal primo giorno di giugno, Renato Botto è responsabile della sede dell'Ansa Piemonte, dove è subentrato ad Alessandro Galavotti, promosso vice della sede di Milano e dell'area Nord Est e Nord Ovest, che sono state unificate.

Renato Botto, nato nel 1959 a Torino (compie 63 anni il 9 di questo mese), ha incominciato a lavorare per i giornali a 23 anni e per l'Ansa nel novembre del 1990, dopo avere collaborato per la Stampa, Stampa Sera e la Gazzetta dello Sport. All'Ansa ha continuato a crescere fino a diventare, nel 2019, vicario della sede torinese, che ora lo vede alla guida di una mezza dozzina di giornalisti professionisti, tra i quali l'instancabile e bravissima Amalia Angotti (inviato speciale), oltre che di un gran numero di collaboratori.

Alessandro Galavotti, torinese anche lui, classe 1975, prima di essere a capo della redazione dell'Ansa di Torino lo è stato anche di quella genovese.

CONFINDUSTRIA PIEMONTE: I 4 DELEGATI DELLA PICCOLA

Nel corso del comitato regionale della Piccola Industria di Confindustria Piemonte, a Torino, su indicazione del presidente Alberto Biraghi, è stata ratificata la nomina dei quattro vicepresidenti per il biennio 2022-2024. La nuova squadra di presidenza è così composta:Giorgio Baldini, presidente di Piccola Industria di Confindustria Novara Vercelli Valsesia; Gianluca Giordano, delegato di Piccola Industria dell’Unione Industriale della Provincia di Asti; Massimo Lomen, delegato di Piccola Industria di Confindustria Canavese; Filippo Sertorio, presidente di Piccola Industria dell’Unione Industriali di Torino.

Per la durata del mandato biennale, ai componenti del comitato di presidenza sono state assegnate le deleghe ritenute indispensabili per garantire la crescita delle piccole e medie imprese regionali. In particolare, le deleghe sono state attribuite come segue: Giorgio Baldini, capitale umano; Gianluca Giordano, ricerca e innovazione; Massimo Lomen, digitalizzazione; Filippo Sertorio, credito e finanza.


Ti potrebbero interessare anche: