Notizie | 20 maggio 2022, 16:05

Ecco il piano per il rinascimento della Lancia

Ecco il piano per il rinascimento della Lancia

“Oggi è una giornata importante: Lancia - ha dichiarato Luca Napolitano, ceo dello storico marchio ora del gruppo Stellantis - è pronta per l’Europa, facendo ancora un altro passo avanti con l’obiettivo di diventare un marchio credibile e rispettato nel mercato premium. Il nostro piano strategico a 10 anni, approvato lo scorso settembre, si sta realizzando molto velocemente, un passo dopo l’altro. Il nostro è il brand italiano dell’eleganza e questo è il nostro Rinascimento. Innovazione e design senza tempo sono da sempre i nostri valori e a questi vogliamo aggiungere sostenibilità, centralità del cliente e responsabilità, perché guardiamo al futuro con grande ambizione”.

Il piano decennale di Lancia inizia nel 2024 con la nuova Lancia Ypsilon, lunga circa 4 metri e appartenente al segmento B, che sarà presentata con motorizzazione 100% elettrificata. Nel 2026, si prosegue con la nuova ammiraglia, lunga 4.6 metri e che permetterà al marchio di entrare nel segmento più grande in Europa. Il 2028 sarà l’anno della nuova “Delta”, lunga 4.4 metri, dalle linee geometriche, scolpita e muscolosa e che farà battere il cuore agli appassionati in tutta Europa.
Tre nuovi modelli che copriranno il 50% del mercato e avranno il compito di contribuire a migliorare la performance del cluster premium e luxury di Stellantis, come previsto da “Dare Forward 2030”, il piano strategico del Gruppo.
Un piano decennale con una chiara strategia di elettrificazione. Dal 2026, il marchio lancerà solo modelli 100% elettrici e dal 2028 venderà unicamente vetture 100% elettriche. Grande attenzione al processo di elettrificazione, ma non solo. Ampio l’utilizzo di materiali innovativi, che faranno di Lancia il marchio di Stellantis con la più alta percentuale di materiali riciclati, con il 50% delle superfici che si toccano, realizzate con materiali eco-sostenibili per contribuire a costruire un mondo migliore per le generazioni future.
E proprio all’interno delle nuove vetture, il cliente Lancia si sentirà accolto da un’eleganza tipicamente italiana. Prendendo ispirazione dagli esclusivi interni delle sue vetture iconiche del passato, come la Gamma, la Thema e la Flavia, le vetture della nuova generazione Lancia offriranno un ambiente accogliente, con una tecnologia di bordo semplice e intuitiva, coerente con il proprio Dna Sala-Sound Air Light Augmented sarà un’interfaccia virtuale, essenziale e intelligente, con cui il cliente, con l’utilizzo di un solo pulsante, avrà il controllo totale dell’abitacolo, dall’impianto audio al climatizzatore, fino all’illuminazione.

Il piano strategico di Lancia da oggi prende ancora più forma, aprendo un nuovo capitolo della storia del marchio: Lancia è pronta per l’Europa, con la nomina di cinque brand manager nazioanli: Paola Pichierri per la Francia; Niccolò Biagioli per la Germania; Francesco Colonnese per la Spagna; Patrice Duclos per il Belgio e il Lussemburgo; Patrick Zegwaard per l’Olanda. E con Raffaele Russo rconfermato per l’Italia.
Roberta Zerbi ricoprirà il ruolo di coordinamento commerciale dei Paesi nel suo ruolo di head of Lancia Brand per la regione Enlarged Europe.

Tre i criteri che hanno portato alla selezione dei Paesi. Il primo è l’amore e la passione per il “Made in Italy”, con Spagna, Belgio e Francia nelle prime posizioni. Il secondo è la rilevanza delle vendite online, con l’Olanda e la Germania in pole position. Il terzo è la dimensione del segmento B premium, in cui tutti i Paesi scelti coprono le prime cinque posizioni.
Cinque Paesi che rappresentano il primo step nel processo di internazionalizzazione del marchio, che sarà presente in Europa in 60 grandi città, con una rete di 100 concessionari, con il 50% delle vendite on line.


Ti potrebbero interessare anche: