Curiosità | 14 maggio 2022, 15:33

Casa con giardino privato, Torino fanalino di coda

Casa con giardino privato, Torino fanalino di coda

La possibilità di godere di uno spazio verde privato è piuttosto comune nelle cittadine della provincia italiana, caratterizzate da un elevato numero di soluzioni indipendenti; ma quando ci si sposta nei grandi centri, dove l’urbanistica è differente?

Secondo quanto emerso da una ricerca di Immobiliare.it, il portale immobiliare leader in Italia, rispetto allo stock totale di immobili in offerta nelle dodici principali città italiane, quelli che dispongono di un giardino privato non superano mai la soglia del 20%.

Verona e Venezia sono le città che presentano le percentuali più elevate di case con giardino; quasi un immobile in vendita su cinque, infatti, dispone di uno spazio verde privato. A seguire Roma, con il 17,7% e Firenze, con il 16,4%. Sopra il 10% anche i centri di Bologna, Genova e Bari.

Fanalino di coda dell’analisi la città di Torino: solo il 4,2% dello stock sul mercato offre un’area verde di proprietà.

La presenza di uno spazio verde non è sempre in diretta correlazione con un prezzo maggiorato, a parità di altre condizioni: dipende dalla posizione dell’immobile. Ad esempio, in città come Torino e Napoli, dove i quartieri più verdi sono fuori dal centro e più esclusivi, i prezzi delle abitazioni con giardino superano la media cittadina di oltre il 20% (rispettivamente +23,6% e +21,3%).

Invece in città come Roma o Venezia, dove il centro storico è la zona di assoluto prestigio, avere un giardino spesso significa vivere in periferia e di fatto – rispetto alla media – il prezzo richiesto per la vendita è più basso (rispettivamente -18,8% e -9,7%).

Tra quanti sono alla ricerca della casa dei loro sogni e desiderano che abbia dello spazio verde attorno, le città che presentano le percentuali più elevate di utilizzo del filtro Giardino Privato sono Firenze, Genova e Verona, tutte sopra il 16% rispetto al totale. Inoltre, per quanto riguarda Firenze e Genova queste ricerche nel trimestre febbraio-marzo-aprile sono aumentate rispettivamente di 4 e 3,8 punti percentuali nel confronto con il trimestre precedente. Abbondantemente sopra il 10% rispetto al totale anche Venezia, Roma e Catania, tuttavia nella città lagunare le ricerche che utilizzano questo filtro sono diminuite di quasi cinque punti percentuali rispetto al periodo immediatamente precedente.

Milano è la città dove gli utenti sono più consapevoli della difficoltà di trovare una casa immersa nel verde; infatti, solo nel 3,7% delle ricerche totali viene impostato il giardino privato (a Torino la quota è del 4,2% e dell'11,6% a Genova).

“Nel post pandemia, molti hanno rivalutato l’importanza di poter disporre di uno spazio proprio dove stare all’aperto in serenità e a contatto con la natura – commenta il torinese Carlo Giordano, amministratore delegato di Immobiliare.it – Tuttavia, le nostre metropoli presentano un numero solitamente piuttosto basso di immobili con questa caratteristica, proprio per come si è sviluppato nel tempo il loro tessuto urbano. A questa considerazione si aggiunge anche il fatto che il prezzo al metro quadro del giardino è aumentato considerevolmente negli ultimi anni e quindi va ad incidere in maniera importante sul budget a disposizione, che molto spesso viene allocato più volentieri per uno spazio abitabile al chiuso, la famosa stanza in più”.

Ti potrebbero interessare anche: