Protagonisti | 07 maggio 2022, 10:20

Elezioni e nomine nel Nord Ovest

URBANO CAIRO NUMERO UNO DI RCS MEDIAGROUP - TROMBETTA PRESIDENTE EXCLUSIVE BRANDS TORINO - LICIA MATTIOLI AL VERTICE FONDAZIONE MAURIZIANO - IN VAL D'AOSTA CONFERME PER PASSERIN E VESAN

Giulio Trombetta con Paolo Pininfarina

Giulio Trombetta con Paolo Pininfarina

CAIRO CONFERMATO NUMERO UNO DI RCS MEDIAGROUP
L'assemblea di Rcs MediaGroup, società editrice del Corriere della Sera e della Gazzetta dellO Sport, ha eletto il nuovo consiglio di amministrazione, composto da: Urbano Cairo, Uberto Fornara, Marco Pompignoli, Stefano Simontacchi, Stefania Petruccioli, Alessandra Dal Monte, Federica Calmi e Benedetta Corazza, tratti dalla lista di maggioranza presentata da Cairo Communication, titolare di una partecipazione pari al 59,69% del capitale ordinario; Diego Della Valle, Marco Tronchetti Provera, Carlo Cimbri e Veronica Gava, eletti dalla lista di minoranza presentata da Diego Della Valle & C., anche in nome e per conto degli azionisti Medioabanca, UnipolSai Assicurazioni, UnipolSai Finance e Pirelli & C, complessivamente titolari del 23,79% del capitale ordinario.

L'assemblea ha nominato Urbano Cairo presidente del cda, che ha poi confermato Urbano Cairo anche nella carica di amministratore delegato.

TROMBETTA PRESIDENTE EXCLUSIVE BRANDS TORINO

Exclusive Brands Torino, la prima rete di aziende di alta gamma Made in Italy, ha eletto presidente Giulio Trombetta, titolare della Costadoro, azienda torinese produttrice di caffè tostato di alta gamma. Trombetta subentra a Paolo Pininfarina, presidente dell'omonima società. A sua volta, Trombetta ha nominato vice presidenti Edoardo Cavagnino (Gelati Pepino 1884) e Alessandra Girardi (Vanni Occhiali).

La Rete, nata nel 2011 e promossa dall’Unione Industriali Torino, raccoglie oggi 24 imprese di diversi settori, che spaziano dal tessile, alla tecnologia, dalle strutture ricettive all’alta gioielleria, dall’enogastronomia all’estetica, alla moda. L’obiettivo è creare sinergie per promuovere e valorizzare i brand su mercati esteri, individuando nuove strategie commerciali e opportunità, consolidando il successo internazionale attraverso la condivisione di esperienze.

Durante il mandato di Paolo Pininfarina, le aziende della rete sono passate da 19 a 24.

Il nuovo Organo Comune di Exclusive Brands Torino, che passa da 5 a 7 membri, è composto da Luca Boffa (Gruppo Building), Edoardo Cavagnino (Gelati Pepino 1884), Alessandra Girardi (Vanni Occhiali), Roberto Pissimiglia (Edizioni Esav), Giulio Trombetta (Costadoro) e da Licia Mattioli (Mattioli), presidente onorario fondatore e Paolo Pininfarina (Pininfarina), presidente onorario ambasciatore.

LICIA MATTIOLI AL VERTICE FONDAZIONE MAURIZIANO

Licia Mattioli, amministratore delegato dell'impresa torinese di gioielli creata dalla famiglia, è la nuova presidente della Fondazione Ordine Mauriziano, erede del patrimonio dell’Ordine dei Santi Maurizio e Lazzaro, nato nel 1573 per volere di Emanuele Filiberto duca di Savoia dalla fusione dell’Ordine Cavalleresco e Religioso di san Maurizio (Ripaille - Chablais, 1434) con l’Ordine per l’assistenza ai Lebbrosi di san Lazzaro (Gerusalemme, 1090), perché la “milizia cavalleresca” si volga agli“uffici pietosi verso gli infermi”.
La Fondazione svolge l’attuazione dei residui scopi dell’Ordine, in particolare, la conservazione e valorizzazione del Patrimonio Culturale Mauriziano, che annovera la Palazzina di Caccia di Stupinigi, l'Abbazia di S.Maria di Staffarda, la Precettoria di S.Antonio di Ranverso, l’Archivio Storico, oltre alla Basilica Mauriziana di Torino, ai molti altri monumenti e luoghi di culto e alle componenti immateriali di preservazione della memoria.

Ex presidente dell'Unione Industriale di Torino e, fra l'altro, vice presidente sia di Confindustria sia della Fondazione Compagnia di San Paolo, Licia Mattioli, classe 1967, è anche consigliere di amministrazione della Sanlorenzo e della Pininfarina, oltre che console onorario del Principato di Monaco a Torino.

IN VAL D'AOSTA CONFERME PER PASSERIN E VESAN

 

Rinnovamento nella continuità al vertice della Fondazione comunitaria della Valle d'Aosta. Il Consiglio generale dell'ente ha confermato Pietro Passerin d'Entrèves presidente e Patrik Vesan Segretario generale; ma ha eletto vice presidente Alessandra Dalmasso, precedentemente consigliere e ha fatto entrare Patrizia Scaglia, Roberto Grasso e Vivien Bovard nel Comitato esecutivo, dove affiancano Pietro Passerin d'Entrèves e Alessandra Dalmasso.
Il Comitato di nomina ha indicato anche un nuovo Consiglio generale, che passa dai vecchi 21 membri agli attuali 15: Renè Benzo, Vivien Bovard, Elena Cattelino, Anna Maria Cerise, Massimo Coda, Giuliana Ferrero, Roberto Grasso, Claudio Latino, Guido Marcoz, Wally Orsi, Nicola Rosset, Patrizia Scaglia e Marcia Grazia Vacchina. 

Ti potrebbero interessare anche: