Piazza Affari - 16 marzo 2022, 12:00

Diasorin: nel 2021 ricavi per 1,238 miliardi (+40,4%)

Carlo Rosa

Carlo Rosa

Il cda di DiaSorin, quotata di Saluggia controllata e presieduta dal torinese Gustavo Denegri, dopo avere esaminato e approvato i risultati 2021, ha approvato la proposta di distribuzione di un dividendo ordinario per complessivi 57,494 milioni, pari a 1,05 euro per azione con esclusione di quelle detenute in portafoglio, con pagamento il 25 maggio.

Inoltre ha approvato l’istituzione di un nuovo piano di incentivazione a lungo termine basato sull’assegnazione di azioni della società e la proposta di autorizzazione all'acquisto di azioni proprie fino a 1,5 milioni di azioni, di cui 1,2 milioni al servizio del prestito obbligazionario equity-linked denominato “€500 million Zero Coupon Equity Linked Bonds due 2028”.

Quanto ai principali risultati, eccoli: ricavi per 1,238 miliardi (+40,4% rispetto al 2020; ma a parità di perimetro la crescita è stata pari a +18,3%). Luminex, entrata a far parte del gruppo il 14 luglio scorso e consolidata a partire dalla data di acquisizione, ha contribuito ai ricavi di gruppo 2021 per 195 milioni. L'ebitda è stato di 543,1 milioni (+41%) e l’utile netto di 310,7 milioni (+25,1%). L'indebitamento finanziario al 31 dicembre scorso è di 985,9 milioni, mentre alla stessa data del 2020 la posizione finanziaria netta era positiva per 305,3 milioni. La variazione è principalmente dovuta all’indebitamento a supporto dell’acquisizione di Luminex, parzialmente controbilanciato dall’importante generazione di cassa nel periodo in esame.

Il vertice di DiaSorin, di cui Carlo Rosa è amministratore delegato e secondo maggior azionista, prevede per l’esercizio 2022 ricavi sostanzialmente in linea con quanto registrato nell’esercizio 2021 (-2% circa) e un margine del 35%. La società non prevede materiali impatti negativi derivanti dal conflitto militare tra Ucraina e Russia, non essendo significativamente esposta in tali aree.  

Ti potrebbero interessare anche:

SU