Piazza Affari - 01 marzo 2022, 15:26

Il dividendo Intesa Sanpaolo dal 25 maggio

Carlo Messina e Gian Maria Gros-Pietro

Carlo Messina e Gian Maria Gros-Pietro

Il Consiglio di amministrazione di Intesa Sanpaolo ha approvato il progetto di bilancio d’esercizio e il bilancio consolidato al 31 dicembre 2021, che registrano un risultato netto pari a 2,948 miliardi di euro per la capogruppo (679 milioni di euro nel 2020) e 4,185 miliardi a livello consolidato (3,277 milioni nel 2020). L’approvazione del progetto di bilancio d’esercizio include quella della proposta di destinazione dell’utile dell’esercizio: pertanto, verrà sottoposta all’approvazione dell’assemblea ordinaria, prevista per il prossimo 29 aprile, a distribuzione cash di 7,89 centesimi di euro per azione, al lordo delle ritenute di legge come saldo dividendi.

Più precisamente, il cda ha deliberato di proporre la distribuzione di 2,932 miliardi complessivamente a valere sull’utile 2021, che tenendo conto dell’acconto dividendi pagato lo scorso novembre pari a 1,399 miliardi, porta alla proposta di distribuzione di 1,533 miliardi a saldo, risultante da un importo unitario di 7,89 centesimi di euro per ciascuna delle 19.430.463.305 azioni ordinarie. Tale distribuzione, se approvata dall’assemblea, avrà luogo a partire dal giorno 25 maggio 2022.

Ti potrebbero interessare anche:

SU