Notizie | 28 gennaio 2022

Guide Cdc di Torino per chi compra o vende casa

Dario Gallina

Dario Gallina

Per orientare i cittadini alle prese con le diverse e complesse fasi di compravendita della casa, la Camera di commercio di Torino mette a disposizione on line nuovi materiali informativi: un vademecum per gestire i rapporti con gli agenti immobiliari e una guida completa che approfondisce temi come la gestione delle trattative di acquisto, i contratti preliminari e definitivi, la tassazione.

“Si tratta di informazioni aggiornate che raccogliamo con la collaborazione di tutti gli operatori del settore e che mettiamo a disposizione per accrescere la consapevolezza dei consumatori su questi temi, spesso controversi – spiega Dario Gallina, presidente della Camera di commercio di Torino – Ci occupiamo inoltre della verifica dei requisiti degli agenti immobiliari e delle azioni di contrasto all'esercizio abusivo della professione: tutti i cittadini possono rivolgersi ai nostri uffici per avere maggiori informazioni o presentare esposti in caso di eventuali comportamenti scorretti”.

La guida “Compri o vendi casa?” Prende in esame singolarmente tutte le fasi del processo di compravendita: la scelta del mediatore, i suoi obblighi, il calcolo della provvigione, l’accettazione della proposta di acquisto e la stipula del contratto preliminare e di quello definitivo, la scelta del notaio, la documentazione necessaria, le imposte, le garanzie, le agevolazioni “prima casa” e così via. Tutte le informazioni sono illustrate con un linguaggio semplice e diretto, per una più facile comprensione anche degli aspetti più tecnici.

La guida “Agenti immobiliari. Cosa sapere prima di firmare”. Si tratta di un agile vademecum per orientarsi nei rapporti con il mediatore immobiliare: raccoglie le principali informazioni utili al cittadino per tutelarsi fin dal primo approccio con l’agente, per evitare sorprese e inconvenienti nello svolgimento del rapporto e in generale per favorire lo sviluppo di buone prassi commerciali e una corretta concorrenza tra i diversi operatori del settore.

Tutte le guide, redatte in collaborazione con l’Università di Torino – Dipartimento di Giurisprudenza, sono scaricabili da www.to.camcom.it/guide-ai-diritti-casa-e-dintorni

Sempre sul tema casa, accanto ai materiali dedicati alla compravendita, sono disponibili, inoltre, la guida ai contratti di affitto e quella sul condominio.

I mediatori immobiliari hanno il compito di mettere in relazione due o più parti per la conclusione di un affare relativo a immobili e aziende (affitto, compravendita, ecc.). Per poter svolgere l’attività, dopo il diploma e il corso di abilitazione professionale presso un ente autorizzato dalla Regione, è necessario superare l’esame abilitante alla Camera di commercio di residenza e iscriversi al Registro Imprese. Se un cittadino vuole verificare l’abilitazione di un mediatore operante a Torino e provincia può contattare la Camera di commercio e controllare la visura.

L’ente camerale, poi, svolge anche funzioni di vigilanza verificando l’osservanza delle norme nello svolgimento dell’attività. Per segnalare eventuali comportamenti scorretti si può presentare alla Camera di commercio un esposto corredato da adeguata documentazione, che può portare, previa istruttoria, a una sanzione disciplinare. L’ente può anche elevare sanzioni amministrative nei confronti del mediatore che, ad esempio, non abbia depositato la modulistica in uso o che utilizzi moduli difformi da quelli depositati o che non abbia stipulato la polizza assicurativa per i rischi professionali. Infine, la Camera di commercio mette in atto azioni di contrasto all'esercizio abusivo della professione, provvedendo a segnalare agli enti competenti i soggetti non abilitati che esercitano l’attività di intermediazione.

Tutte le info su www.to.camcom.it/agenti-affari-mediazione

A Torino e in provincia operano 2.679 agenzie immobiliari (dato 2021), in crescita del 14% rispetto a 10 anni fa. In Piemonte si contano 4.263 agenzie, in crescita dell’8% negli ultimi 10 anni. Ogni anno sono circa 300 i candidati che affrontano l’esame abilitante presso la Camera di commercio di Torino.

 


 

Ti potrebbero interessare anche: