Piazza Affari | 23 gennaio 2022, 10:45

Santanchè sotto il 50% di Visibilia Editore

UN'ALTRA TORINESE IN BORSA: ISCC FINTECH - A PIAZZA AFFARI ULTIMA SETTIMANA CON L'ORSO

Daniela Santanchè

Daniela Santanchè

SANTANCHE' SOTTO IL 50% DI VISIBILIA EDITORE

La cuneese Daniela Garnero Santanchè non è più l'azionista di maggioranza assoluta della Visibila Editore, società da lei fondata e presieduta, quotata in Borsa. La sua quota, infatti, è scesa sotto il 50%. Adesso, la Santanchè risultata proprietaria del 48,64% delle azioni dell'editrice, attraverso la Visibilia Editore Holging, titolare del 40,87% e la Visibilia Concessionaria, che ha il 7,77%. Alla fine dell'anno scorso, il valore borsistico (capitalizzazione) di Visibilia Editore era inferiore al milione di euro, quotando, per la precisione, 0,93 milioni.

UN'ALTRA TORINESE IN BORSA: ISCC FINTECH

Il listino delle società del Nord Ovest negoziate alla Borsa di Milano conta una quotata in più. La nuova matricola è la torinese Iscc Fintech, controllata dalla Conafi, altra subalpina trattata in Piazza Affari. La Iscc (Integrated System Credit Consulting) Fintech, costitutita nel capoluogo piemontese il 12 dicembre 2019, è approdata in Borsa il 22 dicembre scorso, quando la sua azione ha chiuso a 5,70 euro (nell'ultima seduta della settimana passata il suo prezzo finale è stato di 5,32 euro).

La Iscc Fintech è specializzata nel recupero crediti. Presidente è Nunzio Chiolo, vice Giorgio Beretta e amministratore delegato Gianluca De Carlo. Gli altri due consiglieri di amministrazione sono Fabio Felici e Gianluca Marzinotto. Il 60,85% del capitale fa capo alla Cofito, che prima della quotazione ne possedeva l'81,5% (Gianluca De Carlo e Simona Chiolo avevano il 5% ciascuno, Highwall il 3,5%, Gaetano Caputi e Giorgio Beretta il 2,5% entrambi).

Del gruppo Conafi, fondato da Nunzio Chiolo, fanno parte anche Prestitò (100%) e, per il 33%, la Lawyers, il cui ammonistratore delegato è Simona Chiolo. Nato a Mazzarino nel 1958, Nunzio Chiolo è anche presidente di Prestitò e amministratore delegato di Conafi.

A PIAZZA AFFARI ULTIMA SETTIMANA CON L'ORSO

Delle quasi 50 quotate del Nord Ovest soltanto 14 hanno terminato la settimana appena passata con un prezzo superiore a quello del venerdì precedente. Con un rialzo, infatti, hanno chiuso Borgosesia, Cairo Communication, Compagnia dei Caraibi, Conafi, Confinvest (Bolaffi maggiore azionista), Cover50, Ediliziacrobatica, Iscc Fintech, Juventus, Ki Group, Pattern, Prima Industrie, Sanlorenzo, Tinexta. Tre hanno evidenziato lo stesso prezzo (Centrale del Latte d'Italia, Dea Capital e Fidia); mentre tutte le altre hanno mostrato un ribasso, comprese le otto blue chip: Buzzi Unicem (da 19,605 a 18,995 euro), Cnh Industrial (da 14,405 a 14,05), Diasorin (da 144,10 a 142,85), Exor (da 77,90 a 76,64), Ferrari (da 213,40 a 207,60), Intesa Sanpaolo (da 2,562 a 2,552), Italgas (da 5,898 a 5,838) e Stellantis (da 18,974 a 18,128).

 


Ti potrebbero interessare anche: