Piazza Affari | 22 dicembre 2021

Borsa: la torinese Directa Sim nuova matricola

Primo giorno di Directa Sim alla Borsa di Milano

Primo giorno di Directa Sim alla Borsa di Milano

La torinese Directa Sim, pioniere nel trading online in Italia, è in Borsa, da oggi, 22 dicembre, giorno d'inizio delle negoziazioni delle proprie azioni su Euronext Growth Milan. Il prezzo di collocamento e vendita delle azioni è stato fissato in tre euro per azione, per una valorizzazione complessiva delle 16,5 milioni di azioni esistenti pari a 49,5 milioni di euro. Il flottante, per un numero di azioni di 2.250.000 collocate, è pari al 13,64% del capitale sociale di Directa Sim.

La società comunica che il collocamento è stato chiuso anticipatamente il 7 dicembre, invece che il 13 dicembre, in occasione dell’anniversario del primo ordine in borsa di Directa immesso via Internet il 7 dicembre 1998. In particolare sono state prenotate 6.997.000 azioni rispetto alle 2.250.000 allocate: la domanda è stata pari a circa tre volte le azioni oggetto dell'offerta.

Massimo Segre, presidente di Directa e principale socio, ha detto: “Ringraziamo Borsa Italiana per l’alto onore che ci ha riservato concedendoci di essere identificati con una sola lettera, la D, e speriamo che possa essere di buon auspicio per svilupparci come le prestigiose aziende cui ci accomuna la mono lettera del codice alfanumerico”. Alla clientela retail è stato consegnato soltanto il lotto minimo di negoziazione e oltre 500 clienti non hanno potuto essere soddisfatti: per scusarsi Directa ha riconosciuto, a tutti coloro che pur manifestando la loro fiducia non hanno potuto acquisire azioni, una giornata di trading gratuito nel primo giorno di negoziazione del titolo.

Directa Sim è stata fondata nel 1995 per consentire all’investitore privato di operare direttamente sui mercati, allorché la Borsa Italiana ebbe a concentrare i propri scambi sul telematico, abbandonando "le grida". L'8 novembre 1995 il primo ordine in Borsa parte dagli uffici torinesi di Directa Sim, utilizzando un collegamento dati su linea telefonica tramite modem. Nel 1996 il fenomeno si amplia velocemente: è la nascita del trading online come servizio accessibile a tutti e di tale fenomeno Directa Sim è il pioniere. In tale modo, Directa Sim cambia per sempre la storia degli investimenti in Italia. Oggi, con oltre 50.000 conti aperti, la sua mission è offrire a tutti la libertà di investire autonomamente attraverso una tecnologia accessibile.

Oltre che dal presidente Massimo Segre, il consiglio di amministrazione di Directa Sim è formato da Mario Fabbri (vice presidente), Vincenzo Tedeschi (amministratore delegato), Giancarlo Marino (co-amministratore delegato) e Irene Ballini.  

Ti potrebbero interessare anche: