Piazza Affari | 15 novembre 2021

Reply: fatturato un miliardo in 9 mesi

Mario Rizzante, presidente Reply

Mario Rizzante, presidente Reply

Reply miliardaria. Il fatturato consolidato del gruppo torinese nei primi nove mesi dell’anno ha superato il miliardo di euro (per la precisione è stato di i 1.073,4 milioni), in crescita del 18,2% rispetto ai 908,3 milioni registrati al 30 settembre 2020. Positivi tutti gli indicatori di periodo. L’ebitda consolidato è stato di 183,2 milioni (+29,8%) e l’utile ante imposte di 150 milioni (+31,9%). Inoltre, la posizione finanziaria netta del gruppo al 30 settembre 2021 è positiva per 244,4 milioni, mentre era du 165,4 milioni al 30 giugno scorso.

“I primi nove mesi 2021 - ha dichiarato Mario Rizzante, presidente di Reply – sono stati molto positivi, sia in termini di fatturato che di marginalità. Anche nell’ultimo trimestre abbiamo registrato una ulteriore crescita negli investimenti in tecnologia da parte delle aziende su due direttrici principali di innovazione: cloud e intelligenza artificiale. Il nostro posizionamento in questi ambiti fa sì che, sempre più frequentemente, Reply venga coinvolta in attività di trasformazione di interi comparti e filiere. Ad esempio, nell’automotive, siamo impegnati in progetti legati ai veicoli a guida autonoma e alla definizione delle nuove grid elettriche; nel settore bancario e assicurativo lavoriamo con i principali player nella ridefinizione delle soluzioni a supporto della digitalizzazione e automazione dei principali processi su architetture cloud, mentre in ambito telco stiamo sviluppando piattaforme e servizi in grado di sfruttare al meglio le potenzialità delle reti 5G.”

“Oggi Reply - conclude Mario Rizzante - coniuga una grande solidità finanziaria con una varietà di competenze uniche sul mercato, abbinandole a una capacità di execution e delivery di altissima qualità. Questo mix ci consente di affrontare con determinazione i prossimi mesi, con l'obiettivo di affermarci in quelle nicchie di innovazione che sempre più saranno determinanti nella quotidianità delle persone e delle aziende, come il green tech e tutti gli ambiti ancora in gran parte inesplorati dati dalla fusione del mondo digitale nel mondo fisico attraverso l’uso combinato di tecnologie come digital twin, intelligenza artificiale, robotica e realtà aumentata”.

Ti potrebbero interessare anche: