Bandi & Concorsi | 04 novembre 2021

Fondazione Cr Biella sostiene la cultura

La sede della Fondazione Cr Biella

La sede della Fondazione Cr Biella

La Fondazione Cr Biella continua a investire in cultura e lo fa assegnando risorse per oltre 90 mila euro con il bando “Cultura +”. Nel mese di settembre, infatti, stati attribuiti i contributi relativi all’edizione 2021; mentre il 29 novembre si aprirà il bando 2021/22, con una nuova finestra per la presentazione di progetti culturali che verrà chiusa il 25 febbraio.

“La ricchezza di eventi e attività culturali ha sempre caratterizzato il Biellese e anche in questi mesi di pandemia, nonostante le tantissime difficoltà, gli enti organizzatori di cultura hanno mantenuto un contatto con i propri pubblici di riferimento; oggi, finalmente possiamo riprendere a vivere la cultura dal vivo e la Fondazione – spiega il presidente Franco Ferraris – è al fianco di questi soggetti per aiutarli con contributi mirati”.

Accanto a proposte consolidate e molto articolate come il festival-concorso “Nuvolosa” del Comune di Biella dedicato al fumetto che ha ricevuto 9.500 euro, ci sono iniziative come quelle di Bi-Box per educare all’arte contemporanea (8.500 euro) e la rassegna “Teatri tascabili” di Aretè ensemble (5.500 euro). Tra le varie proposte sostenute va segnalato il contributo di 5.500 euro all’Azienda sanitaria locale di Biella per la manifestazione “la cultura nella cura” uno speciale allestimento espositivo per la valorizzazione del patrimonio storico-artistico ‘700/’800 del vecchio nosocomio biellese. Un contributo di 8.000 euro è andato a Nuovo Insieme Strumentale Italiano di Salussola per la XXI edizione della manifestazione Musica e medicina. 

La Fondazione è ora concentrata sul 2022 per il quale è stato messo a punto un nuovo bando “Cultura +” che si ispira gli specifici obiettivi dell’agenda ONU 2030 nel campo dell’accesso alla cultura – spiega il Segretario Generale Andrea Quaregna – un accesso che deve essere capillare e di alta qualità per garantire quell’effetto “generativo” che ne è il vero valore aggiunto. Per quanto riguarda la prima tornata 2022, il periodo per l’acquisizione delle domande sarà dal 29 novembre 2021 al 25 febbraio 2022.

Il bando in particolare si propone di promuovere azioni volte ad avvicinare all’arte e alla cultura, nelle diverse forme, tutte le fasce di età (con particolare riguardo a bambini, giovani, famiglie, anziani) e pubblici in situazioni di fragilità (disabili, stranieri, indigenti) e, fra l'altro, promuovere l’offerta turistica locale, attraverso la valorizzazione delle bellezze artistiche, culturali e ambientali.

Concretamente potranno essere sostenuti allestimenti di mostre e esposizioni artistiche che non prevedano attività contestuale di compravendita di beni o di restauro di opere d’arte; eventi/rassegne/festival culturali (letterari, musicali, teatrali, coreutici e cinematografici); iniziative di stimolo e arricchimento culturale, quali mostre sul patrimonio storico culturale e attività nel campo delle arti visive. Il contributo massimo erogabile per ogni singola richiesta non potrà essere superiore a 10.000 euro.



Ti potrebbero interessare anche: