Curiosità | 27 ottobre 2021

Quanto costa la casa vicino ai cimiteri monumentali

Un'immagine del cimitero genovese di Staglieno

Un'immagine del cimitero genovese di Staglieno

Per alcuni, la notte di Halloween può essere troppo breve per mettere alla prova il proprio coraggio e soddisfare il desiderio del brivido. Per loro e per chi davvero ha il fegato di trascorrere lunghi periodi vicino a luoghi carichi di mistero, da cui generalmente si sceglie di stare lontani, un’indagine di Immobiliare Insights, business unit di Immobiliare.it specializzata in studi di mercato, ha rivelato quanto costa vivere nei pressi dei cimiteri monumentali più famosi d’Italia.

A potersi fregiare del titolo di primo cimitero monumentale d’Italia è il Vantiniano di Brescia. Realizzato a partire dal 1814, ospita personalità illustri della città, come Giovanni Treccani degli Alfieri, fondatore dell’omonima Enciclopedia. Per comprare casa qui, il costo medio al metro quadrato è di 1.660 euro. E sempre in Lombardia si trova il cimitero che per tutti i milanesi e non solo è una vera istituzione: il Monumentale di Milano. Le personalità illustri seppellite qui sono tantissime e il mercato immobiliare del quartiere che le ospita è in linea con i costi medi del resto della città. Chi desidera vivere nei pressi di questo camposanto deve mettere a budget circa 5.300 euro al metro quadrato.

Di spaventoso il Cimitero monumentale della Certosa di Bologna ha ben poco, dato che qui è conservata la più ricca raccolta di arte neoclassica italiana. Su un'area di trenta ettari, le sale, le gallerie e i chiostri del cimitero della Certosa ospitano infatti almeno 6.000 manufatti di interesse storico e artistico, opera di più di 200 artisti. Per chi oltre al brivido ama anche l’arte, una casa vista cimitero monumentale di Bologna può essere una buona idea: budget medio: 3.200 euro al metro quadrato. E come a Bologna, anche a Messina, il cimitero Monumentale si distingue per la ricchezza artistica caratterizzata da architettura liberty, neogotica e neoclassica, arricchita da giardini lussureggianti e curatissimi. La bellezza delle sculture e delle opere d’arte qui conservate lo rende uno dei cimiteri monumentali più famosi d’Europa, anche se vivere nei pressi di questa vera e propria galleria d’arte costa in media solo 800 euro al metro quadrato.

Tra i più celebri e conosciuti nel mondo c’è sicuramente anche il cimitero di Staglieno a Genova. Famoso per essere un museo a cielo aperto, capace di attrarre persino la principessa Sissi (che vi si recò per trarre ispirazione per il monumento funebre del figlio Rodolfo), conserva i corpi tra gli altri, di Giuseppe Mazzini e Fabrizio De Andrè. Chi desidera vivere nei pressi della dimora eterna di protagonisti della storia d’Italia deve mettere a budget circa 1.000 euro al metro quadrato.

“Ciò che siamo, sarete. Ciò che siete, fummo” si legge su un’iscrizione presente nel Cimitero del Verano di Roma. E se questa non basta a spaventare gli appassionati di storie del brivido, si sappia che questo cimitero monumentale funge da venti secoli da luogo di sepoltura essendo stato prima un’antica necropoli. Per una casa nei suoi pressi sono necessari 3.780 euro al metro quadrato. Il Cimitero delle Porte Sante di Firenze si distingue per la sua posizione: posto sul colle di San Miniato al Monte gode di una vista magnifica sulla città culla del Rinascimento italiano. Chi decidesse di risiedere nei pressi di questo cimitero, ricco di storia e bellezza, deve considerare un costo medio per immobile di 5.400 euro al metro quadrato.

Scrittori, statisti, storici, politici, artisti, calciatori, eroi: sono numerosi i personaggi che hanno tracciato la storia e sono sepolti nel Cimitero Monumentale di Torino, uno dei primi per numero di defunti in Italia. Chi ama l’idea di vivere nei pressi di un cimitero che può essere una fonte preziosa di storie spaventose e non solo, deve mettere a budget circa 1.220 euro al metro quadrato.

Ti potrebbero interessare anche: