Notizie | 26 ottobre 2021

Intesa Sanpaolo: 4 miliardi a pmi per il digitale

Stefano Barrese, responsabile Banca dei Territori Isp

Stefano Barrese, responsabile Banca dei Territori Isp

Con il Digital Loan, la nuova soluzione di finanziamento per le imprese che si avviano alla transizione digitale, Intesa Sanpaolo mette a disposizione 4 miliardi di euro per favorire, accompagnare e accelerare i processi di trasformazione digitale delle pmi. Intesa Sanpaolo avvia così Motore Italia Digitale, nell’ambito del più ampio programma strategico Motore Italia, lanciato quest’anno con un plafond da 50 miliardi e quale prima iniziativa diretta alle pmi che attua uno dei cardini del rinnovato accordo con Confindustria annunciato di recente. La nuova iniziativa, infatti, si focalizza su soluzioni finanziarie e non finanziarie volte a favorire il processo di digitalizzazione delle imprese in coerenza con le linee guida del PNRR e con la sua fase di attuazione.

Nel corso dell’ultimo anno la pandemia ha accelerato alcuni processi di digitalizzazione, sia dal lato della domanda, con un utilizzo più diffuso dei servizi internet da parte della popolazione, sia dal lato dell’offerta, con un aumento dei servizi offerti online da parte delle imprese così come da parte della Pubblica Amministrazione, che porterà molto probabilmente a un miglioramento complessivo del grado di digitalizzazione del sistema economico italiano.

Le risorse destinate alla digitalizzazione e innovazione nel Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza costituiscono circa il 30% dell’intero Piano e la nuova iniziativa di Intesa Sanpaolo si pone come acceleratore per favorire gli investimenti delle pmi in un quadro di cambiamento e trasformazione infrastrutturale del Paese. Con Motore Italia Digitale Intesa Sanpaolo intende stimolare gli investimenti delle pmi e accompagnarle nella transizione digitale principalmente lungo due assi: da un lato l’evoluzione digitale della relazione con clienti e fornitori attraverso lo sviluppo di un’offerta multicanale e di strumenti di e-commerce; dall’altro, l’evoluzione dei processi produttivi dell’impresa verso una infrastruttura digitale e attraverso soluzioni hardware/software, cloud, nuove competenze digitali.

Un elemento portante del programma Motore Italia Digitale è la disponibilità di Intesa Sanpaolo a finanziare i progetti delle pmi attraverso una innovativa soluzione finanziaria, il D-Loan, dedicata a “incentivare” gli investimenti per l’evoluzione digitale delle pmi. Il D-Loan, infatti, riconosce un beneficio di prezzo sul costo del finanziamento a fronte della definizione e della condivisione di alcuni importanti obiettivi di trasformazione digitale da parte delle imprese con la banca. Con D-Loan Intesa Sanpaolo propone uno strumento destinato a fornire soluzioni concrete per finanziare e incentivare i percorsi di crescita digitale delle imprese, oltre a favorire la collaborazione con un network di partner specializzati.

Inoltre, grazie alle sinergie infragruppo, con Intesa Sanpaolo Formazione i clienti potranno sviluppare e rafforzare le competenze digitali e, con la Divisione Insurance, i clienti potranno disporre di soluzioni ideate da Intesa Sanpaolo Assicura per proteggere gli asset aziendali e la solidità dell’impresa dagli attacchi informatici, con formule uniche nel panorama assicurativo.

Ti potrebbero interessare anche: