Mostre | 21 ottobre 2021

Biella dedica una mostra ad Alfonso Sella

Franco Ferraris, presidente Fondazione Cr Biella

Franco Ferraris, presidente Fondazione Cr Biella

Verrà inaugurata sabato 23 ottobre, allo Spazio Cultura della Fondazione Cassa di Risparmio di Biella, la mostra dedicata ad Alfonso Sella, artista e scienziato di grande qualità e versatilità che al Biellese dedicò un’appassionata attenzione culturale. Realizzata dal DocBi – Centro Studi Biellesi, la mostra si inserisce nel programma di eventi sulle eccellenze culturali biellesi messo a punto dalla Fondazione con il Centro Studi e che ha già portato, negli scorsi anni, a diverse esposizioni tra cui le mostre dedicate a Franco Costa e Piero Crida. “La Fondazione Cr Biella opera in sinergia con gli enti del territorio per dare risalto a personaggi e artisti che con il loro lavoro hanno contribuito alla valorizzazione del Biellese - spiega il presidente Franco Ferraris – Si tratta di azioni coordinate e continue che contribuiscono a creare quella trama diffusa di eventi culturali di qualità che arricchisce la vita quotidiana locale e che non a caso ha ricevuto il patrocinio di Biella Città Creativa”. La mostra sarà dunque l’occasione per scoprire la figura di Alfonso Sella (Roma 1913 - Biella 2001), uomo di straordinaria complessità e qualità, che fu artista (pittore, incisore, fotografo) e scienziato (dialettologo e botanico). L’allestimento propone diversi momenti, alcuni inediti, del percorso artistico di Sella: le tele, i disegni, le carte dipinte, le pietre scolpite, gli erbari nelle diverse tipologie, poi ancora le fotografie che Alfonso scattava con finalità non soltanto artistiche, ma anche rivolte alla documentazione e alla didattica. La mostra è stata resa possibile grazie alla disponibilità del figlio Mattia, che ha messo a disposizione la maggior parte delle opere e dei materiali esposti e alla collaborazione della Fondazione Sella, che ha concesso alcuni contenitori e centinaia delle schede che formano il DAPB, per la prima volta esposti al pubblico. La mostra resterà aperta fino al 28 novembre. Ingresso libero con green pass.

Ti potrebbero interessare anche: