Piazza Affari | 30 settembre 2021

Borgosesia: l'utile aumentato del 470%

Mauro Girardi, presidente Borgosesia

Mauro Girardi, presidente Borgosesia

E' aumentato del 470% rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso l'utile netto della Borgosesia, la quotata biellese che ha trasferito la sede legale istituendo nella città piemontese una sede secondaria. Nel primo semestre di quest'anno, infatti, la Borgosesia ha conseguito l'utile netto di 4,678 milioni, a fronte degli 821.000 precedenti. Il patrimonio netto del gruppo è salito a 35,9 milioni (+12,3% rispetto ai 31,9 milioni del 31 dicembre 2020). Il volume della produzione è risultato pari a 7 milioni (10,6 milioni al 30 giugno 2020); l'ebitda adjusted a 6,35 milioni (era 2,5 milioni a fine giugno dell'anno scorso). L'indebitamento finanziario netto consolidato è calato a 13,7 milioni dai 19,1 milioni di fine dicembre.

Nel primo semestre, il gruppo presieduto dal biellese Mauro Girardi (vice è Andrea Zanelli e amministratore delegato Davide Schiffer) ha proseguito nella politica tesa a indirizzare gli investimenti di natura immobiliare per lo più verso immobili finiti – o necessitanti ancora di lavori di ultimazione non rilevanti – ubicati in Milano, nella provincia lombarda, specie in prossimità dei grandi laghi. Infatti, Borgosesia ha perfezionato nuove operazioni per complessivi 13,8 milioni, con una crescita del 196% sul dato 2020.

Ti potrebbero interessare anche: