Notizie | 21 settembre 2021

Notizie in breve da aziende del Nord Ovest

Gay: salite a 79 le partecipazioni Digital Magics - Cover 50, ricavi di 12,1 milioni e utile netto di 1,3 - Prestito obbligazionario da 4 milioni per Matica Fintec - Semestrale record per Saimare

Marco Gay

Marco Gay

GAY: 79 LE PARTECIPAZIONI DIGITAL MAGICS

Il torinese Marco Gay, presidente di Confindustria Piemonte, quale amministratore delegato di Digital Magics, ha commentato i risultati conseguito nel primo semestre dalla società, quotata, che guida e della quale è uno dei principali azionisti. Prima, pero, ha detto: “Il primo semestre ha registrato risultati molto importanti per il settore dell’innovazione digitale e delle start up. In Italia molti segnali confermano il rinnovato interesse da parte di investitori e istituzioni per il nostro settore: oltre 50 miliardi di euro sono stati stanziati a favore della digitalizzazione dal PNRR e in Italia oltre 600 milioni sono stati investiti nelle start up, un dato in forte crescita rispetto anni precedenti”.

“In tale contesto – ha aggiunto Gay – Digital Magics mantiene e accresce il proprio posizionamento di leader con un portafoglio di partecipazioni di 79 società innovative per un valore di 53 milioni di euro. Nel semestre abbiamo continuato a investire oltre 800 mila euro e lavorato per l’avvio di nuovi programmi di accelerazione per il periodo 2021-2024. Abbiamo, inoltre, approvato il nostro piano strategico e industriale secondo il quale nei prossimi anni continueremo a investire fino a 10,5 milioni di euro per raggiungere entro il 2025 un portafoglio di 200 start up, con un target di valore superiore ai 100 milioni”.

Nel semestre i ricavi sono stati superiori a 1,3 milioni con un ebitda negativo per 0,2 milioni e una perdita netta di 0,8 milioni. Al 30 giugno, l'indebitamento finanziario netto è risultato pari a circa 3 milioni e il patrimonio netto a 16,8 milioni.

COVER 50: RICAVI A 12,1 MILIONI E UTILE DI 1,3

I ricavi totali della quotata torinese Cover 50, che fa capo ai Fassino, nel primo semestre sono stati pari a 12,1 milioni, dovuti per oltre il 57% dalle vendite all'estero (Giappone, Stati Uniti e Germania rappresentano i mercati di maggiore dimensione). I risultati consolidati in termini di ebitda (1,6 milioni), ebit (1,4 milioni) e utile netto (1,3 milioni), sono in aumento rispetto allo stesso semestre dell’anno scorso ed evidenziano una ripresa dell’attività. La posizione finanziaria netta è positiva e pari a 17,4 milioni, in aumento rispetto all’esercizio 2020.

“La campagna vendite primavera estate 2022, prossima alla chiusura,farà registrare tassi di crescita tra il 25% e il 28%” ha comunicato Cover 50, aggiungendo che “tale risultato dimostra come le attività poste in essere in questo complesso contesto di mercato abbiano portato i benefici auspicati. L'incremento è infatti in gran parte ottenuto sia dalle vendite del prodotto pantalone (denim compreso), linea uomo e donna (+25% rispetto alla contro-stagione), sia dalle vendite derivanti dal nuovo progetto riguardante l’allargamento del portafoglio prodotti, ovvero il “Total look” (circa 9.000 unità). Il mercato ha quindi positivamente accolto il varo di quest’ultimo, certificando ancora una volta la fiducia che ripone nel brand e nell’azienda”.

MATICA FINTEC, PRESTITO DA 4 MILIONI

Matica Fintec, pmi piemontese innovativa quotata sul mercato Aim Italia, attiva nella progettazione, produzione e commercializzazione di sistemi altamente tecnologici per l’emissione di card digitali destinate a istituzioni finanziarie e governative, nel contesto di una più ampia operazione di finanziamento strutturata sotto forma di c.d. “basket bond”, ha deciso l'emissione di un prestito obbligazionario non convertibile per un ammontare nominale di 4 milioni di euro e una durata di 7 anni, il quale sarà sottoscritto da un veicolo di cartolarizzazione, che a sua volta si finanzierà mediante l’emissione di titoli asset backed rivolti a principali investitori qualificati. Attraverso questo strumento la società avrà l'opportunità di reperire risorse finanziarie con un orizzonte temporale a lungo termine, con condizioni economiche competitive per supportare investimenti per la crescita strategica.

SEMESTRALE RECORD PER SAIMARE

Il Consiglio di amministrazione di Saimare, presieduto da Mino Giachino, ha approvato una semestrale da record per l'ultracentenaria azienda genovese, leader nei servizi alle spedizioni internazionali. “Il nostro fatturato ha superato non solo i livelli del 2019 ma anche quelli del 2018 , un anno record - spiega Giachino, che dell'azienda è anche l'amministratore delegato - Da mesi abbiamo ripreso le assunzioni dei giovani diplomati per formarli direttamente in azienda. I nostri servizi migliorano la competitività delle aziende che operano nel mercato globale”.
Partecipata dai gruppi Spinelli, Cosulich e Scerni, Saimare opera in tutti i porti italiani, servendo le più importanti aziende manifatturiere italiane e i maggiori operatori internazionali dello shipping.
Come riporta l'Ansa, Giachino ha sottolineato che “sono necessari gli investimenti nelle infrastrutture di trasporto; dai porti, agli aeroporti, dalla reti europee di trasporto Ten T a partire dalla Tav. Chi ostacola questi investimenti va contro l'interesse generale rappresentato da una maggiore crescita economica, unico modo per ridurre il peso del debito pubblico e per creare nuove occasioni di lavoro”.

Ti potrebbero interessare anche: