Mostre | 08 settembre 2021

A Biella "Per Filo & per Segno"

A Biella "Per Filo & per Segno"

Dalla “Fabbrica della ruota”, antico opificio, al moderno Spazio Cultura, nel cuore di Biella, città creativa Unesco per il tessile: sarà questo il percorso che compirà la mostra “Per Filo & per Segno” che, a partire dal 18 settembre, inaugurerà una nuova sede espositiva temporanea allo Spazio Cultura della Fondazione Cassa di Risparmio di Biella. Inaugurata a giugno alla “Fabbrica della ruota” di Pray, la mostra porta per la prima volta nel Biellese una ricca raccolta di opere di Fiber Art, pezzi unici creati con tutto ciò che ha una trama e un ordito; essenzialmente tessuti quindi, ma anche altri intrecci, reti, corde, fili, fibre, ecc. che hanno stimolato l'interesse dei visitatori, in particolar modo di quanti operano o hanno operato nel settore tessile. Promossa dal DocBi – Centro Studi Biellesi e dall’Associazione Siviera, la mostra è curata da Marisa Cortese, che in occasione del nuovo allestimento presso Spazio Cultura ha selezionato opere di artisti italiani e internazionali, alcuni dei quali presenti anche alla “Fabbrica della ruota”. “Creatività tessile e sostenibilità sono i temi portanti di questa esposizione che abbiamo voluto ospitare a Spazio Cultura in occasione della prima edizione di “Arcipelago – Festival della creatività sostenibile”, iniziativa realizzata dall’Associazione Biella città creativa Unesco, di cui la Fondazione è socia fondatrice – spiega il presidente Franco Ferraris – una vetrina per raccontare al mondo l’eccellenza biellese e la straordinaria capacità del tessile di farsi arte”. “Ancora una volta DocBi e Fondazione collaborano fattivamente – aggiunge Marcello Vaudano, Presidente DocBi -Stavolta la sinergia si realizza all’insegna della creatività artistica, chiamata a inventare nuovi significati e nuove prospettive all’universo tessile che tanto ha dato e dà al nostro territorio”.  La mostra resterà aperta dal 18 settembre al 17 ottobre nei seguenti orari: lunedì-venerdì 10.30-12.30 e 16.00-17.30 / sabato-domenica 16.00-19.00. Per accedere alla mostra occorrerà mostrare al personale di accoglienza: la certificazione verde Covid-19 (Green Pass), comprovante l’inoculazione almeno della prima dose vaccinale Sars-CoV-2 o la guarigione dall'infezione da Sars-CoV-2 (validità 6 mesi); in alternativa, l'esito di un test molecolare o antigenico rapido con risultato negativo al virus Sars-CoV-2 (con validità 48 ore). L’ingresso come sempre sarà libero.

Ti potrebbero interessare anche: