Curiosità | 06 settembre 2021

I Paesi europei con più fabbriche di auto

L'ingresso della Ferrari a Maranello

L'ingresso della Ferrari a Maranello

NELLA UE 135 FABBRICHE DI AUTO

In tutta l'Europa (sono compresi Biellorussia, Kazakistan, Russia, Serbia, Turchia, Ucraina, Uzbekistan e il Regno Unito) sono 290 gli stabilimenti di assemblaggio di automobili e di produzione di motori, 185 dei quali situati all'interno dell'Unione Europea a 27. In Europa 135 fabbriche producono autovetture, 37 producono veicoli commerciali leggeri (furgoni), 54 costruiscono veicoli pesanti (camion), 58 producono autobus e 71 producono motori.

Complessivamente, l'Italia conta 22 fabbriche automobilistiche, delle quali 10 producono vetture, 4 veicoli commerciali, una autobus e 7 motori. Il Paese che dispone di più stabilimenti automobilistici in Europa è la Germania (41, dei quali 23 fabbricano vetture), seguita dalla Russia con 34 (18 di vetture), dalla Francia con 33 (12), dalla Gran Bretagna con 30 (19), dalla Turchia con 17 (5), dalla Spagna con 16 (9) e dalla Polonia 16 (2).


GERMANIA MAGGIOR PRODUTTORE DI PATATE

L'anno scorso, nell'UE sono state raccolti 55,3 milioni di tonnellate di patate. La Germania è risultata il maggior produttore con il 21,2% della produzione dell'UE, seguita da Polonia (16,4%), Francia (15,7%), Paesi Bassi (12,7%) e Belgio (7,2%). Questi cinque Stati membri hanno rappresentato quasi il 75% della produzione totale di patate dell'UE.

Oltre all'esportazione e al commercio di patate crude per alimenti e sementi, l'UE trasforma le sue patate in quattro tipi principali di prodotti: patate surgelate (principalmente patatine fritte), patate preparate o conservate, patate essiccate e fecola di patate. Il valore complessivo della produzione di patate trasformate ha raggiunto i 9,1 miliardi di euro nel 2019, ovvero l'1,6% del valore della produzione dell'intera industria alimentare europea. Patatine e patatine surgelate sono stati i prodotti a base di patate più significativi in termini di valore della produzione


SPESE PER LA DIFESA EUROPEA A 168,5 MILIARDI

Nel 2019, la spesa delle amministrazioni pubbliche degli Stati membri dell'UE per la difesa è stata di 168,5 miliardi di euro, pari al 2,6% della spesa totale delle amministrazioni pubbliche. Ciò equivale all'1,2% del Pil. Dal 2014 la quota della spesa per la difesa sulla spesa pubblica totale è leggermente aumentata, mentre la sua quota è rimasta stabile all'1,2% del Pil. Sempre nel 2019, il rapporto tra la spesa pubblica per la difesa e il Pil è variato tra gli Stati membri dell'UE dallo 0,2% in Irlanda e dallo 0,4% in Lussemburgo al 2% in Grecia e al 2,1% in Estonia.

Ti potrebbero interessare anche: