Appuntamenti | 19 luglio 2021

Sanremo celebra l'arte dei maestri sarti

Sanremo celebra l'arte dei maestri sarti

Confartigianato celebra l’eccellenza artigiana dei maestri sarti e lo fa ridando vita al Festival dedicato alla moda maschile che si tenne a Sanremo tra il 1952 al 1990. Un connubio di eleganza e mondanità con un tuffo nella storia della creatività made in Italy: tutto questo lo si può ammirare alla mostra inaugurata il 17 luglio al Casinò di Sanremo e che sarà visitabile fino al 17 agosto.

Un evento organizzato dalla Confederazione, dal Casinò e dal Comune di Sanremo.

A dare il via all’esposizione uno shooting fotografico e un prestigioso defilé serale in piazza Borea d’Olmo. Alla sfilata si sono potute ammirare le creazioni di 11 Maestri Sartori provenienti da tutta Italia: Carlo Donati, Silvano Stevanella, Perrera, Franco Ferraro, Callisto, Lino Spina, Latorre, Italiano, Franco Puppato, Franco Bassi ed Emanuele Maffeis.

All’evento hanno preso parte il vice presidente nazionale di Confartigianato, Domenico Massimino, il presidente di Confartigianato Moda, Fabio Pietrella, la presidente di Confartigianato Imperia, Donatella Vivaldi e la direttrice dell’associazione, Barbara Biale, il presidente di Confartigianato Biella, Cristiano Gatti, il Segretario di Confartigianato Piemonte. Carlo Napoli e di Confartigianato Liguria. Luca Costi, la senatrice Lucia Borgonzoni, Sottosegretario per la Cultura, lo stilista Carlo Pignatelli, il presidente del Casinò, Adriano Battistotti, con i consiglieri Barbara Biale e Gian Carlo Ghinamo, il sindaco Alberto Biancheri e l’assessore al Turismo Giuseppe Faraldi.

Era il 12 settembre 1952 quando Michelangelo Testa apriva la prima edizione del Festival dedicato ai capi sartoriali maschili, che sarebbe poi diventato un appuntamento imprescindibile per i maestri sartori per quasi trent’anni.

La mostra dedicata al Festival della Moda Maschile si compone di diversi momenti espositivi: quello dedicato alle testimonianze delle tante edizioni del Festival con alcuni dei protagonisti e delle loro creazioni, quello dedicato al periodico Arbiter con una selezione delle migliori copertine d’autore dipinte da importanti artisti e ancora la sezione riservata a ‘La Grande Bellezza’ di Paolo Sorrentino firmata Attolini Cesare, in cui si possono ammirare una selezionata presenza delle giacche che ‘Jep Gambardella’, al secolo Toni Servillo, indossò nell’omonima pellicola premio Oscar 2014, un’altra pietra miliare nella storia della Sartoria italiana.


Ti potrebbero interessare anche: