Notizie | 15 luglio 2021

Debito pubblico a 2.687 miliardi (+177 in un anno)

Debito pubblico a 2.687 miliardi (+177 in un anno)

Sempre più in alto. Inesorabilmente, il debito pubblico italiano continua a crescere. Al 31 maggio è arrivato a sfiorare i 2.687 miliardi di euro (per la precisione 2.686,811). Nuovo record. In un mese è aumentato di altri 6 miliardi e di 177 nell'arco di un anno (a fine maggio 2020 ammontava a 2.509,974 miliardi). Il 22,7% del debito del nostro Paese è posseduto dalla Banca d'Italia, che, infatti, è creditrice per 611,3 miliardi, oltre 10 in più rispetto al 30 aprile e 144 in più rispetto a 12 mesi prima). Ed è di poco superiore al 30% la quota di debito pubblico sottoscritto da non residenti (fondi sovrani, investitori istituzionali, banche, risparmiatori individuali).

Il debito pubblico italiano si deve quasi interamente alle amministrazioni centrali, perché quello degli enti locali è inferiore a 89 miliardi, pur essendo cresciuto di quasi un miliardo in maggio. Le Regioni e le province autonome ne sono responsabili per 37,526 miliardi, le Province ordinarie e le città metropolitane per 6,328 miliardi, i Comuni per 34,44 miliardi e gli altri enti locali per 10,448 miliardi.

Ti potrebbero interessare anche: