Piazza Affari | 03 luglio 2021

Borsa: Reply, Tinexta e Fos ai nuovi massimi

Mario Rizzante, presidente e ad Reply

Mario Rizzante, presidente e ad Reply

L'ultima settimana borsistica è stata favorevole per gran parte delle quotate del Nord Ovest, che, infatti, l'hanno chiusa con un prezzo superiore a quello di sette giorni prima. In rosso, invece, hanno terminato 16 delle società appartenenti al “nostro” listino. Tra queste figurano anche le blue chip Buzzi Unicem (prezzo finale di 21,75 euro a fonte dei 23,3 di venerdì 25 giugno), Intesa Sanpaolo (2,336 euro dai precedenti 2,3855) e Stellantis (16,698 dai 17.062). Mentre è positivo il confronto delle altre cinque blue chip del Nord Ovest: Diasorin (158,30 euro dai 156,10 dell'ultimo venerdì di giugno), Cnh Industrial (14,10 da 13,94), Exor (68,96 da 66,92), Ferrari (173,95 da 170,45) e Italgas (5,568 da 5,566).

A brillare più di tutte, nella settimana appena passata, sono state le azioni Reply, Tinexta e Fos. Tutte e tre, infatti, hanno fatto registrare il loro nuovo massimo storico: Reply, controllata e guidata dalla famiglia Rizzante, è arrivata a 146,80 euro, Tinexta a 33,30 euro e Fos a 3,99 euro. Reply, che esattamente un anno fa quotava 73,90 euro, la metà di oggi, ha raggiunto così la capitalizzazione di 5,492 miliardi e Tinexta quella di 1,572 miliardi.

Le quotate del Nord Ovest che, al contrario, nell'ultima settimana hanno perso valore, oltre a Buzzi Unicem, Intesa Sanpaolo e Stellantis, sono Autogrill, Borgosesia, Cairo Communication, Cir, Fidia, Iren, Juventus, Ki Group Pattern, Prima Industrie, Rcs MediaGroup, Sogefi e Visibilia.

Quanto al bilancio dell'intero giugno, i dati della Borsa Italiana mostrano che delle 15 maggiori quotate del Nord Ovest, sette hanno terminato il mese con una capitalizzazione più alta di quella dell'ultimo giorno di maggio, al contrario delle altre otto.

Ed eccone i rispettivi valori al 30 giugno: Stellantis 54,835 miliardi (50,724 a fine maggio), Intesa Sanpaolo 45,263 miliardi (46,954), Ferrari 38,743 miliardi (33,539), Cnh Industrial 18,999 (19,272), Exor 16,282 miliardi (16,918), Diasorin 8,924 miliardi (8,093), Reply 5,185 miliardi (4,916), Italgas 4,460 miliardi (4,381), Buzzi Unicem 4,309 miliardi (4,525), Erg 3,758 miliardi (3,743), Iren 3,130 miliardi (3,325), Autogrill 1,572 miliardi (1,830), Tinexta 1,549 miliardi (1,293), Juventus 960 milioni (1,014 miliardi), Sanlorenzo 800 milioni (852).



Ti potrebbero interessare anche: