Manager | 28 giugno 2021

Promozioni e nomine in Piemonte

Emanuela Recchi

Emanuela Recchi

EMANUELA RECCHI NUOVO PRESIDENTE ULI ITALIA

La torinese Emanuela Recchi è stata nominata nuovo presidente di Uli Italia. La nomina sarà valida dal primo luglio. Uli Italia coinvolge attualmente più di 100 professionisti appartenenti al pubblico e al privato, stakeholders attivi in tutti i settori del mercato immobiliare italiano negli ambiti residenziale e commerciale.

Emanuela Recchi è architetto e presidente della Recchi Engineering, società specializzata nel settore dell’Engineering Management, partecipata dal Gruppo Recchi Ingegneria & Partecipazioni, una holding che fornisce servizi nei settori dell’ingegneria, dell’immobiliare, del It e del risparmio energetico. Ha collaborato con diversi studi di architettura in tutto il mondo ed è autrice di numerose pubblicazioni specializzate. Il suo background appartiene all’architettura, al design e allo sviluppo urbano e ha una lunga esperienza nel settore immobiliare.

 

All’inizio della sua carriera è stata project manager per la realizzazione del World Trade Center (quartiere direzionale San Benigno – Genova) prima di diventare project manager per Recchi Costruzioni Generali. Nel 1989 è stata nominata membro del Consiglio di amministrazione del Comitato Tecnico di Recchi Costruzioni Generali, con il compito di sviluppare l’ambito immobiliare. Da allora è diventata vicepresidente di Recchi Ingegneria & Partecipazioni nel 1999, e in seguito presidente di Recchi Engineering nel 2009. Fra l'altro, fa parte dell’advisory board del Dipartimento di Architettura e Design del Politecnico di Torino e del Consiglio generale di Confindustria-Assoimmobiliare. Laureata in architettura al Politecnico di Torino, ha anche frequentato corsi di specializzazione in design management al Pratt Institute di New York e in project management al Politecnico di Milano. 

CONFESERCENTI TORINO: RIELETTO GIANCARLO BANCHIERI

Giancarlo Banchieri è stato rieletto presidente di Confesercenti Torino, durante l'assemblea che ha anche celebrato il cinquantenario della confederazione. Era il 1971 quando le quattro associazioni autonome dei dettaglianti, degli ambulanti, dei benzinai e degli agenti di commercio si univano, dando vita a una confederazione che oggi rappresenta un mondo sempre più vario e articolato di imprese nel commercio fisso e ambulante, nel turismo, nell’intermediazione, nei servizi ma anche nell’artigianato: sono infatti 30 le federazioni di categoria fanno riferimento a Confesercenti Torino.

 

Nato a Torino nel 1975, laurea in Scienze politiche e master in promozione turistico-culturale, titolare dell'hotel Panorama a Cambiano e del ristorante Officina, Giancarlo Banchieri è anche presidente di Confesercenti Piemonte, presidente nazionale di Fiepet-Confesercenti,membro di giunta e del consiglio della Camera di Commercio di Torino.

ARCHITETTI DI TORINO: MARIA CRISTINA MILANESE PRESIDENTE

Il Consiglio dell’Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori di Torino ha attribuito al proprio interno le cariche istituzionali: presidente a Maria Cristina Milanese, vice-presidente a Gabriella Gedda, segretario a Paolo Giordano e tesoriere ad Andrea Maria Colarelli. Ed ecco gli altri componente del nuovo Consiglio: Ilaria Ariolfo, Michela Lageard, Manuela Castelli, Peter Philipp Jaeger, Gian Luca Forestiero, Andrea Cavallari, Roberta Ingaramo, Eroka Morbelli, Andrea Gaveglio, Gianbattista Pomatto, Walter Fazzalari.

ALDO CASALINI COOPTATO NEL COMITATO ACRI

Aldo Casalini, presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Vercelli,è stato cooptato nel Comitato Piccole e medie Fondazioni dell'Acri, l'associazione nazionale presieduta da Francesco Profumo. Il Comitato svolge funzioni consultive nei confronti del Consiglio Acri per le tematiche inerenti alle Fondazioni che rappresenta ed è un importante tavolo di scambio e di condivisione di esperienze. Il Comitato è attualmente coordinato dalla presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Gorizia, Roberta Demartin.

PROMOZIONE PER ALBERTO MUSSO (ANFIA)

Alberto Musso, responsabile Area Tecnica e Affari regolamentari di Anfia, ha ricevuto l’incarico di presidente del Comitato tecnico Oica, di cui Anfia è membro fin dalla fondazione, nel 1919. Il Comitato, attivo dal 1956, coordina le attività di tipo tecnico-regolamentare delle associazioni dei produttori di autoveicoli affiliate Oica, organismo internazionale che comprende 36 associazioni provenienti da tutti i continenti e contribuisce attivamente ai lavori del World Forum for Harmonization of Vehicle Regulations dell’Unece, rappresentando in quella sede, in modo unitario, la voce dei costruttori automotive.

Classe 1968, laureato al Politecnico di Torino, sposato, tre figli, Alberto Musso ricopre dal 2012 il ruolo di responsabile dell’Area Tecnica e Affari Regolamentari di ANFIA - Associazione Nazionale Filiera Industria Automobilistica, L'Area di attività da lui coordinata monitora e contribuisce direttamente alle attività di regolamentazione del settore automotive a livello nazionale.

CONFAGRICOLTURA DONNA PIEMONTE: PAOLA SACCO AL VERTICE

A Novi Ligure, si è svolta l'assemblea elettiva di Confagricoltura Donna Piemonte. Alla Presidenza dell’associazione del Piemonte è stata confermata Paola Maria Sacco, alla vicepresidenza Maria Teresa Ballauri e Natalia Bobba. Sono state elette consigliere Federica Busso, Gabriella Fantolino, Maddalena Francese, Maria Pia Lottini, Michela Marenco e Mariella Robasto.

MAURO GOLA CONFERMATO N.1 CONFINDUSTRIA CUNEO

All'unanimità, Mauro Gola è stato confermato presidente Confindustria Cuneo per altri due anni. La sua squadra di presidenza è formata dai vice presidenti Pier Paolo Carini, Roberta Costamagna, Elena Lovera, Amilcare Merlo, Giuseppe Miroglio, Roberto Rolfo e Bartolomeo Salomone. Mauro Gola, 55 anni, è imprenditore nel settore informatico. Confindustria Cuneo conta oltre 1.100 aziende associate (con quasi 60.000 dipendenti) ed è diretta da Giuliana Cirio.


GIANCARLO MARINO CO-AMMINISTRATORE DELEGATO DIRECTA

Il torinese Giancarlo Marino, 47 anni, è stato nominato co-amministratore delegato di Directa sim, società del capoluogo piemontese prima in Italia e tra le prime al mondo nel tradin online (fondata nel 1995 e operativa da marzo 1996, è nata per consentire agli investitori di operare direttamente sui mercati finanziari da pc, tablet e smartphone con esecuzione immediata degli ordini e costi ridotti). Giancarlo Marino è entrato in Directa nel 2001 al servizio clienti, poi ha progressivamente aumentato le sue responsabilità fino a direttore commerciale e poi condirettore generale.

Directa è controllata dal fondatore Massimo Segre, che ne è anche il presidente. Partecipazioni rilevanti sono possedute anche da Marzio Fabbri, vice presidente dopo essere stato a lungo amministratore delegato e da Andrea Grinza, ex direttore amministrativo. Amministratore delegato, da gennaio 2020, è Vincenzo Tedeschi. Il bilancio 2020 di Directa si è chiuso con un utile di 2.458.298 euro, il risultato migliore degli ultimi 10 anni. L’attività è cresciuta in maniera robusta con gli ordini eseguiti aumentati del 53,3% rispetto al 2019.



Ti potrebbero interessare anche: