Notizie | 21 giugno 2021

Partnership tra i gruppi Intesa Sanpaolo e Tinexta

L’operazione prevede il conferimento da parte di Intesa Sanpaolo della partecipazione del 100% di Intesa Sanpaolo Forvalue in Innolva, società controllata da Tinexta con sottoscrizione di azioni di nuova emissione, rivenienti da aumento di capitale riservato. Intesa Sanpaolo Forvalue è una società controllata al 100% da Intesa Sanpaolo che, attraverso un network di partner esterni e una propria rete di agenti, eroga servizi non finanziari alle imprese clienti della Divisione Banca dei Territori.

Pier Andrea Chevallard, ad Tinexta

Pier Andrea Chevallard, ad Tinexta

Gruppo Tinexta e Intesa Sanpaolo avviano una partnership strategica volta a supportare le pmi italiane nel loro percorso di crescita attraverso l’unione di due attori ad alta complementarietà: Intesa Sanpaolo Forvalue, rete capillare che offre servizi e prodotti non finanziari con accesso preferenziale ai clienti del più grande istituto di credito italiano e Tinexta, leader nell’erogazione di servizi ad alto valore aggiunto specializzato sulle pmi.

L’operazione prevede il conferimento da parte di Intesa Sanpaolo della partecipazione del 100% di Intesa Sanpaolo Forvalue in Innolva, società controllata da Tinexta con sottoscrizione di azioni di nuova emissione, rivenienti da aumento di capitale riservato. Intesa Sanpaolo Forvalue è una società controllata al 100% da Intesa Sanpaolo che, attraverso un network di partner esterni e una propria rete di agenti, eroga servizi non finanziari alle imprese clienti della Divisione Banca dei Territori.

Il capitale sociale di Innolva sarà detenuto per il 75% da Tinexta, che mantiene la maggioranza della governance societaria e per il 25% da Intesa Sanpaolo. Il valore del conferimento è stato fissato in 55 milioni di euro. Sono previsti, inoltre, diritti di opzione put & call sulla quota del 25% del capitale sociale detenuta da Intesa Sanpaolo in Innolva, condizionati al venir meno della partnership e/o a determinati risultati rispetto agli obiettivi di piano ed esercitabili in due finestre temporali, nel biennio 2025-2026. È inoltre previsto un earn-out che, in caso di superamento di determinati obiettivi di piano, ratificati con l’approvazione del bilancio 2025 di Forvalue, permetterà ad Intesa Sanpaolo di incrementare la propria partecipazione in Innolva, fino a un ulteriore 5% del capitale sociale.

Il piano di sviluppo a supporto dell’operazione prevede che nei prossimi cinque anni possano essere raggiunti oltre 70 mila nuovi clienti, appartenenti alla rete di Intesa Sanpaolo e potenzialmente interessati ai servizi di Tinexta con ricavi consolidati addizionali stimati tra 55 e 60 milioni.

“Intesa Sanpaolo e Tinexta – ha affermato Pier Andrea Chevallard, Amministratore Delegato di Tinexta - condividono una comune visione basata sulla necessità di mettere a disposizione delle imprese, in particolare le pmi, un’ampia e qualificata piattaforma di prodotti e servizi a supporto del business. Come Tinexta vogliamo veicolare i servizi delle varie business unit del gruppo attraverso una rete, come quella di Intesa Sanpaolo ampia, capillare e di elevato standing sul territorio italiano”.

“Grazie alla partnership con Tinexta rafforziamo la nostra gamma di servizi non finanziari alle pmi. Vogliamo infatti offrire strumenti non finanziari che siano funzionali alla crescita del business e all’ampliamento dei mercati, in un momento in cui digitalizzazione, internazionalizzazione, innovazione e accesso alle misure di finanza agevolata rappresentano un fattore cruciale – ha dichiarato Stefano Barrese, responsabile Divisione Banca dei Territori Intesa Sanpaolo – Tinexta è già oggi uno dei principali partner di Intesa Sanpaolo ForValue, relativamente alla gamma di offerta prodotti e con questa partnership valorizziamo ulteriormente un modello di servizio vincente, che permette di affiancare ai nostri gestori dedicati alle imprese una rete capillare di consulenti specializzati per offrire un servizio sempre più qualificato e soddisfare così in maniera ancora più estensiva il fabbisogno dei servizi non finanziari delle aziende.”

Ti potrebbero interessare anche: