Notizie | 18 giugno 2021

Agli imprenditori del Nord Ovest aiuti per 1,4 miliardi

Corrado Alberto, presidente Api Torino

Corrado Alberto, presidente Api Torino

Nel 2020, in Italia, lo Stato ha erogato aiuti a fondo perduto per 13,7 miliardi di euro a sostegno di coloro che svolgono l’attività imprenditoriale (titolari di ditte individuali e soci di società di persone), al fine di contrastare i danni economici della pandemia da Covid-19. In particolare, sono stati erogati 3,4 miliardi per il bonus Inps, previsto per i mesi di marzo e aprile, e circa 10,3 miliardi per il contributo a fondo perduto dell'Agenzia delle Entrate (per tutti i tipi di imprese), pagato a partire dal mese di maggio. Gli imprenditori-persone fisiche hanno ricevuto trasferimenti per circa 8,9 miliardi, il 65% delle risorse complessivamente erogate. In particolare, oltre ai 3,4 miliardi per il bonus Inps, attraverso il contributo dell'Agenzia delle Entrate (AdE) sono stati percepiti 3,2 miliardi dai titolari delle ditte individuali e 2,1 miliardi dai soci di società di persone. Le società di capitali hanno percepito 4,8 miliardi di contributo AdE. Lo riporta una pubblicazione congiunta di Bankitalia, Inps e Agenzia delle Entrate, dalla quale emerge, fra l'altro, che la maggior parte delle risorse si è concentrata nel Nord Italia, dove il numero di imprese e di partite Iva è più alto rispetto al resto del Paese. In particolare, gli imprenditori delle tre regioni del Nord Ovest hanno ricevuto, complessivamente, 1,438 miliardi: in Piemonte sono finiti 1,031 miliardi (296 milioni come bonus Inps e 735 milioni dall'Agenzia delle Entrate, dei quali 495 a titolari di ditte individuali e soci di società di persone), in Liguria 367 milioni (104 milioni come bonus Inps e 263 dall'Agenzia delle Entrate) e in Valle d'Aosta 40 milioni (10 come bonus Inps e 30 dall'AdE). A livello nazionale, quasi il 50% dei beneficiari ha percepito sia il bonus Inps sia almeno uno dei contributi a fondo perduto dell’Agenzia delle Entrate; il 30% ha avuto accesso al solo bonus Inps, presumibilmente per mancanza dei requisiti necessari per richiedere il contributo AdE e il 20% ha invece ottenuto solo i contributi AdE attraverso la ditta di cui è titolare o la società di cui è socio. Nel complesso, l'anno scorso, coloro che hanno percepito almeno uno dei bonus hanno ricevuto a testa in media circa 2.440 euro. Secondo stime prudenziali, oltre il 70% dei potenziali beneficiari ha avuto accesso ad almeno uno dei due strumenti.

Ti potrebbero interessare anche: