Sfumature - 23 maggio 2021, 09:54

La speranza dei nostalgici di Fiat, Alfa e Lancia

L'Alfa Romeo Giulia Veloce

L'Alfa Romeo Giulia Veloce

I tifosi irriducibili e nostalgici di Fiat, Alfa Romeo e anche Lancia, da tempo stanno aspettando l'arrivo di nuovi modelli, un rinnovamento e, magari, un ampliamento delle rispettive gamme. Che oggi sono tra le più misere e datate. Le due sole Alfa, la Giulia e la Stelvio, tra l'altro molto belle, sono nate rispettivamente nel 2016 e nel 2017. L'intramontabile Panda, nella sua ultima versione, risale al 2011, la 500 al 2007, la 500L al 2012 e la 500X al 2014. La Fiat più “nuova” è la Tipo, uscita nel 2011. E la gloriosa Lancia offre unicamente la Ypsilon, già al suo decimo anno di vita.

E' un mezzo miracolo che, nonostante questa condizione, riescano ad avere ancora un buon numero di acquirenti. Però, i nostalgici appunto ricordano risultati di vendita molto diversi da quelli Fiat, Alfa e Lancia fanno registrare attualmente. In Europa, per anni, Fiat si è giocata il primo posto con Volkswagen. Adesso ha una quota inferiore a quelle di Audi, Peugeot, Skoda, Opel, Renault, Bmw, Toyota, Mercedes, Ford. Quanto all'Alfa Romeo e alla Lancia, non arrivano neppure allo 0,5%.

E' solo un problema di offerta: troppo limitata e superata. I confronti con la concorrenza sono impietosi. Ma la storia dell'industria automobilistica mostra che le situazioni cambiano e le posizioni si possono ribaltare. Gli amanti delle marche italiane lo sperano; sperano che prima o poi – meglio prima che poi – Stellantis presenti novità non solo di Fiat e Alfa Romeo ma anche della Lancia, una marca degna di continuare ad appassionare.

 

Ti potrebbero interessare anche:

SU