Libri - 21 maggio 2021, 08:30

"Torino non dorme mai", thriller di Sartori

"Torino non dorme mai", thriller di Sartori

di Francesco Amadelli

C’è un filo misterioso che lega Radio-Amica alla Torino notturna, quella dell’esoterismo, ma è all’ultimo che lo scopriremo. Giuseppe Sartori, grazie alla radio, ci fa assaporare subito il bello della “diretta”. Luca e Mirko sono i DJ che seguono il popolo della notte, che chiama per i più svariati motivi e del quale assecondano i desideri. Molte volte si tratta di personaggi abituali, solitari in preda a momenti di tristezza che trovano o sperano di trovare comprensione dalle loro parole usate come chiave psicologica per sondare gli animi di uomini e donne. Radio-Amica ha una vasta audience, in grado di aumentare la propria notorietà e raggiungere con delicatezza gli angoli più reconditi dell’animo umano.

E’ su Luca che l’autore fa convergere maggiormente l’interesse del lettore specie allorquando sarà una voce nuova, sconosciuta a portare lo scompiglio nella redazione composta di giovani e ragazze appassionati del loro lavoro, ignari della sorpresa ormai prossima a toccarli personalmente.

Seguirà una lettera anonima riportante alcuni versi della Bibbia alla quale ne seguiranno altre a inquietare i nostri amici. Il lettore si chiederà che legame ci sia fra le lettere e la misteriosa voce che richiama a intervalli irregolari.

Un altro e più misterioso elemento si aggiunge al thriller: la città di Torino, pericolosamente incombente sui personaggi, con le sue strade deserte e ricche di tensione. Sartori è abile nel descriverle facendocele percorrere mentalmente mentre si preannuncia una tragedia. E’ la Torino esoterica, della magia bianca e nera, spiritistica che tanto piace a una grande schiera di lettori.

L’azione procede sul filo dell’esoterismo ma sarà l’ispettore Dante Accorsi a portarci alla soluzione non senza l’aiuto di Lisa, la barista della quale è segretamente innamorato. Ma non basta, il mistero si amplia con il ritrovamento di un cadavere nel Po. Ci sarà un legame? E’ naturale che non lo sveleremo, vi invitiamo a seguire l’Ispettore Dante Accorsi.

Giuseppe Sartori, chivassese di nascita e residenza, ha sfruttato il lungo lock-down per comporre un bel thriller e pare esserci riuscito. Il titolo del libro è “Torino non dorme mai” (Abrabooks narrativa).


Ti potrebbero interessare anche:

SU