| 20 maggio 2021

Una torinese semifinalista dello Starts Prize

Una torinese semifinalista dello Starts Prize

C'è una torinese tra i sei semifinalisti di “Starts prize for social good”, premio lanciato dalla collaborazione tra Nesta Italia, Fondazione Crt e OGR Torino nel contesto dell’iniziativa S+T+ARTS della Commissione Europea. Il 30 giugno, in occasione dello Starts Urban Fest saranno annunciati i nomi dei due vincitori che si aggiudicheranno due premi da 15.000 euro ciascuno

Obiettivo del Premio - in linea con l’iniziativa della Commissione europea, che promuove la collaborazione tra scienza e arte - è valorizzare il ruolo dei creativi nei processi di sviluppo, in particolare in quei settori di rilevanza cruciale per far fronte alle sfide sociali più urgenti: dalle biotecnologie alla privacy e ai diritti digitali, dall’economia circolare alla mobilità e alla sostenibilità ambientale –

Sperimentare progetti di frontiera tra arte e scienza, creatività e tecnologia, per modellare il futuro post Covid nel segno della sostenibilità sociale e ambientale: è la mission ‘for social good’ che Fondazione Crt realizza alle OGR Cult e Tech, hub naturale di Starts, in linea con una delle priorità dell’Europa e con gli obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite per il prossimo decennio”, dichiara Massimo Lapucci, Segretario generale di Fondazione Crt e direttore generale delle OGR. 

L’open call si è conclusa il 7 aprile, con circa 150 candidature. Tra queste, 64 hanno avuto accesso alla prima fase di valutazione condotta da una giuria di professionisti di livello internazionale.

Alla seconda fase di valutazione, invece, hanno avuto accesso 14 progetti e tra questi sono stati individuati i sei semifinalisti, che comprendono la torinese Vanessa Vozzo, nell’arte dal 1990. Specializzata in media art dal 2005 in particolare nel campo dell’arte e della scienza/ arte ibrida e documentario interattivo/ aperto, Vanessa Vozzo è docente di design multimediale all’Accademia d’Arte Albertina di Torino, docente di design narrativo per documentari interattivi e alla Civica Scuola di Cinema “Luchino Visconti” di Milano, dove insegna anche regia multimediale. È anche professore associato di arte interattiva e cinema immersivo al Politecnico di Torino edirige progetti di media art all’Università di Torino (IT). Fra l'altro, ha fondato la piattaforma collaborativa di new media art Officine Sintetiche e sta facendo una tesi di laurea in Arte, Scienza e Documentario Interattivo all’Interface Culture Master Program a Linz. Inoltre, è curatrice della sezione VR del Sottodiciotto Film Festival di Torino.


Ti potrebbero interessare anche:

In Breve