| 05 maggio 2021

Acqui Storia: Edith Bruck Testimone del Tempo

Edith Bruck è la Testimone del Tempo del Premio Acqui Storia. Il sindaco del Comune di Acqui Terme, Lorenzo Lucchini, con l'assessore alla Cultura, Cinzia Montelli, cabina di regia e ideatrice dell'incontro, a Roma hanno consegnato a Edith Bruck il premio speciale destinato alle personalità che sono state testimoni dirette di vicende ed eventi storici.

Lorenzo Lucchini, sindaco di Acqui Terme

Lorenzo Lucchini, sindaco di Acqui Terme

Edith Bruck è la Testimone del Tempo del Premio Acqui Storia. Il sindaco del Comune di Acqui Terme, Lorenzo Lucchini, con l'assessore alla Cultura, Cinzia Montelli, cabina di regia e ideatrice dell'incontro, a Roma hanno consegnato a Edith Bruck il premio speciale destinato alle personalità che sono state testimoni dirette di vicende ed eventi storici.

“Il conferimento del premio “Testimone del Tempo” è il nostro pubblico attestato di stima, ammirazione, apprezzamento e riconoscenza per essere una voce forte e autorevole della triste tragedia dell’Olocausto – spiegano il sindaco Lucchini e l’assessore Montelli –. Edith Bruck ha sempre svolto un’intensa attività di conservazione della memoria ed è stata capace di trasmettere energicamente alle giovani generazioni il dramma vissuto da numerose persone”.

Edith Bruck è scrittrice, poetessa, traduttrice e regista, ma soprattutto testimone della Shoah. Ungherese di nascita, il suo vero nome è Edith Steinschreiber. Nel 1944, Edith a tredici anni viene deportata ad Auschwitz e successivamente in altri campi di sterminio tedeschi, dove sarà liberata nel 1945. A conclusione della guerra, Edith scopre che la sua famiglia non esiste più. Il padre, la madre, il fratello e altri componenti sono morti.

Con l’opera “Chi ti ama così” nel 1959, la Bruck inizia la sua carriera di scrittrice, per cui ha ricevuto diversi premi letterari. Tra le sue opere più famose in Italia ricordiamo: L’amore offeso (2002), Lettera da Francoforte (2004), Andremo in città (2006), Quanta stella c’è nel cielo (2009), Mio splendido disastro (2011), La donna dal cappotto verde (2012). La sua ultima produzione è Il pane perduto (2021). Il 29 aprile 2021 il presidente della Repubblica Sergio Mattarella le ha conferito l'onorificenza di Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana.

Il Premio Acqui Storia è uno dei più prestigiosi premi letterari ad argomento storico del panorama culturale italiano e internazionale. È nato nel 1968 per onorare la memoria della Divisione Acqui e ricordarne l’eccidio consumatosi nel settembre 1943 nelle isole ioniche di Cefalonia e Corfù. La 54° edizione del Premio Acqui Storia si svolgerà nel mese di ottobre. È sostenuto dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria, massimo ente finanziatore del premio, dalla Regione Piemonte, dalla Fondazione Crt di Torino,e dal Comune di Acqui Terme, a cui fa capo, come Ufficio Cultura, la concreta organizzazione della manifestazione. L’evento è supportato dall’Associazione Nazionale Divisione Acqui.



Ti potrebbero interessare anche:

In Breve