Notizie | 04 maggio 2021

Sanlorenzo: utile trimestrale +40%

Sanlorenzo con il vento in poppa. L'impresa spezzina di Massimo Perotti nel primo trimestre è andata a tutta velocità e prevede di chiudere l'anno con uno sviluppo generale a doppia cifra.

Massimo Perotti

Massimo Perotti

Sanlorenzo con il vento in poppa. L'impresa spezzina di Massimo Perotti nel primo trimestre è andata a tutta velocità e prevede di chiudere l'anno con uno sviluppo generale a doppia cifra. Dal primo giorno di gennaio alla fine di marzo ha registrato ricavi netti per 118 milioni (+20,5% rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso), un ebitda di 17,3 milioni (+28,4%) e un utile netto di 8,3 milioni (+39,9%), mentre ha ridotto l'indebitamento finanziario netto a 25,9 milioni al 31 marzo dai 60,7 milioni alla stessa data del 2020. Non solo, al 30 aprile ha evidenziato un portafoglio ordini di 632,1 milioni a fronte dei 408,8 di fine dicembre.

Per l'intero 2021, destinato a vedere il lancio di cinque nuovi modelli (l'anno prossimo saranno presentate tre nuove gamme), la Sanlorenzo prevede ricavi netti tra i 530 e i 540 milioni (+17% rispetto al 2020), un ebitda di 86-88 milioni (+23%), un utile netto di 43-44 (+26%), investimenti per 42-44 milioni (+40%) e una posizione di cassa positiva per 14-16 milioni.

Il torinese Massimo Perotti, presidente e amministratore delegato, oltre che azionista di controllo, ha commentato: “Il percorso virtuoso che ha caratterizzato Sanlorenzo sin dall’acquisizione è stato per me sempre motivo di orgoglio, anche e soprattutto nei momenti più difficili. Oggi la soddisfazione è ancora più grande, perché l’azienda può contare su numerose nuove leve di crescita, solide e molto articolate, che ci consentono di prendere con fiducia l’impegno di una crescita a doppia cifra delle principali metriche per il 2021. Certamente un prodotto vincente è il principale motore dei nostri risultati. Si può definire imponente la strategia di espansione delle gamme, che prevede non solo la presentazione di cinque nuovi modelli al salone di Cannes a settembre del 2021, ma anche il lancio nel 2022 di tre nuove linee, una per ciascuna divisione, in segmenti ad alto potenziale, a oggi inesplorati da Sanlorenzo”.

Perotti ha aggiunto: “Con la linea SP (“Smart Performance”), la Divisione Yacht entra nel segmento delle imbarcazioni coupé e lo fa con innovative soluzioni eco-friendly; con l’X-Space, la Divisione Superyacht introduce un concetto che è una felice sintesi tra i vantaggi dell’Explorer e quelli del classico motoryacht; con la linea BGM, Bluegame entra nel settore dei multiscafi con una proposta che definirei dirompente. Tutte queste nuove gamme sono caratterizzate da funzionalità inedite per il mercato, fortemente ispirate a criteri di sostenibilità. Parallelamente, sono riprese con enfasi le attività di sviluppo della divisione High-End Services, creata nel 2020, interamente focalizzata sulla proposta di un pacchetto di servizi premium, mai offerti prima nel settore dello yachting ed esclusivamente destinati ai clienti Sanlorenzo, tra i quali la prima flotta charter monomarca e i programmi di formazione degli equipaggi nella Sanlorenzo Academy”.

E ha concluso: “Il quadro rassicurante fornito dai risultati ottenuti, unito alle promettenti prospettive, ci ha indotto a prendere in considerazione di crescere ulteriormente per linee esterne, cogliendo opportunità di acquisizione, a partire da quella di Perini Navi, operazione per la quale abbiamo da tempo formalizzato il nostro interesse, che auspichiamo di realizzare nell’esercizio in corso”.

Ti potrebbero interessare anche: