Notizie - 02 maggio 2021, 08:00

Come Biella coniuga welfare e artigianato

La Fondazione Cassa di Risparmio di Biella ha raddoppiato le sue erogazioni a beneficio dei soggetti usciti vincitori dall'innovativo bando “Spazio alla comunità”, promosso con Banca Simetica per aiutare il rilancio del territorio unendo welfare territoriale e sostegno alle imprese artigiane.

Come Biella coniuga welfare e artigianato

La Fondazione Cassa di Risparmio di Biella ha raddoppiato le sue erogazioni a beneficio dei soggetti usciti vincitori dall'innovativo bando “Spazio alla comunità”, promosso con Banca Simetica per aiutare il rilancio del territorio unendo welfare territoriale e sostegno alle imprese artigiane. Il bando ha ricevuto 40 richieste da diversi enti che operano a favore della comunità biellese e che hanno presentato progetti del costo complessivo di 358.542 euro, 251.681 dei quali e richiesti alla Fondazione (il singolo contributo massimo richiedibile e assegnabile dalla Fondazione era pari a 10.000 euro). Considerando il gran numero e la qualità delle progettualità presentate e la capacità di rispondere in maniera efficace agli obiettivi del bando, nonché lo stato di difficoltà del territorio, il plafond inizialmente previsto è stato ampliato raggiungendo così il totale di 156.500 euro, così suddiviso: Fondazione 106.000 a fronte del precedente impegno di 50.000 e Banca Simetica 50.000. “La Fondazione Cr Biella – ha spiegato il suo presidente, Franco Ferraris - ha lavorato sul concetto di interdipendenza, potenziando la cooperazione fra artigianato e volontariato, così sono state messe in moto energie e risorse vitali per il benessere e lo sviluppo del territorio”. E ha ringraziato Banca Simetica “ per essere al nostro fianco in questo progetto che sperimenta nuove forme di collaborazione e mutualismo comunitario” Obiettivo dell'iniziativa è la riqualificazione e rigenerazione degli spazi comunitari, attivando scambi di relazioni che aumentino la sostenibilità, l’inclusione, la condivisione di conoscenza, il coinvolgimento dei giovani e l’attivazione di nuovi servizi di welfare e inserimenti lavorativi. “Si tratta di un progetto davvero importante per il mondo dell’artigianato sul quale pesano questi mesi di incertezza e per il quale potrà costituire uno stimolo” hanno commentato Cna Biella e Confartigianato Biellese. Attraverso il supporto delle associazioni di categoria, gli interventi verranno dunque realizzati da imprese artigiane locali in regime forfettario.

Ti potrebbero interessare anche:

SU