Notizie - 01 maggio 2021, 09:00

Banca Alpi Marittime a 15.000 soci

L’assemblea dei soci della Banca Alpi Marittime, svoltasi nella storica sede del Castello di Carrù, ha confermato la fiducia al Consiglio di amministrazione uscente, guidato da Gianni Cappa.

Gianni Cappa, presidente Banca Alpi Marittime

Gianni Cappa, presidente Banca Alpi Marittime

L’assemblea dei soci della Banca Alpi Marittime, svoltasi nella storica sede del Castello di Carrù, ha confermato la fiducia al Consiglio di amministrazione uscente, guidato da Gianni Cappa. Sono stati eletti Marco Canavoso, Fabrizio Clerico, Sandra Demichelis (nuova entrata), Leonardo Garesio, Gian Pietro Gasco, Marcello Gatto, Domenico Massimino e Viassone Milena. Il presidente, Gianni Cappa, confermato, ha detto, fra l'altro: “anche in un anno difficile come quello passato, la Banca ha comunque portato avanti un piano di sviluppo, che prevedeva un incremento della base territoriale con l’apertura di due nuove filiali su Centallo e Fossano e la riduzione dell’attività finanziaria, in favore di una maggior attività retail”.

L’assemblea ha anche approvato anche il bilancio 2020 che registra un utile netto pari a 7,028 milioni. La banca, diretta da Piero Biagi, ha superato in aprile quota 15.000 soci, con una forte crescita della componente giovani. Le masse amministrate e gestite per conto della clientela, comprensive della raccolta diretta e indiretta, a fine 2020 sono ammontate complessivamente a 3,158. miliardi (+2,61% rispetto al 2019). La massa degli impieghi è cresciuta del 4,15% in seguito all’intensa attività di nuova erogazione e per effetto delle moratorie (2.122 moratorie relative a 392 milioni di euro di impieghi e 661 nuove linee assistite da garanzia statale per un importo di oltre 34 milioni di euro), che hanno interrotto il normale rimborso della quota capitale di una significativa parte del portafoglio mutui in essere. L’importo dei fondi propri ammonta a 199,807 milioni. Il Cet1 è del 14,39%

Ti potrebbero interessare anche:

SU