Notizie - 30 aprile 2021, 16:49

Guala Closures, vince Bonomi e perde Giovannini

La partita per l'alessandrina Guala Closures è stata vinta da Andrea Bonomi, che ha conquistato otto dei nove posti del nuovo Cda. Ha perso Marco Giovannini, presidente e amministratore delegato uscente.

Marco Giovannini

Marco Giovannini

Ha vinto Andrea Bonomi, il presidente del gruppo finanziario Investindustrial. All'assemblea della Guala Closures di Spinetta Marengo, la lista presentata da Special Packaging Solutions, società del gruppo Bonomi titolare del 47,829% del capitale dell'impresa alessandrina e del 42,573% dei diritti di voto, ha ottenuto il 59,224% dei voti presenti, conquistando così otto dei nove posti del nuovo Consiglio di amministrazione.

Ha perso Marco Giovannini, presidente e amministratore delegato uscente. La sua lista, rappresentativa del 13,661% del capitale e del 23,148% dei diritti di voto, ha eletto unicamente il suo numero uno, cioè lo stesso Giovannini, tra l'altro azionista, come altri manager della Guala.

Gli otto eletti della lista di maggioranza sono Gabriele del Torchio, prossimo presidente di Guala Closures, Marisa Brogi, Chiara Palmieri, Roberto Maestroni, Francisco Javier De Juan Uriarte, Raffaella Viscatdi e Chiara Arisi.

Lo ha comunicato la Guala Closures, aggiungendo che l'assemblea degli azionisti ha approvato la proposta di destinare tutto l'utile d'esercizio (11,1 milioni) alle riserve, mentre non ha approvato la prima sezione della relazione sulla politica in materia di remunerazione e sui compensi corrisposti e ha espresso voto consultivo in senso sfavorevole sulla seconda sezione della stessa relazione.

Attraverso la Special Packaging Solutions, Andrea Bonomi ha in corso un'Opa totalitaria sulla Guala Closures, finalizzata, fra l'altro, a far uscire la società di Spinetta Marengo dalla Borsa. 

Al termine dell’assemblea degli azionisti, il neo eletto Consiglio di amministrazione di Guala Closures ha nominato Gabriele Del Torchio presidente e amministratore delegato. Inoltre, il Cda ha ringraziato Marco Giovannini per il lavoro e l’impegno profuso nel corso dei lunghi anni alla guida della società, nel corso dei quali è diventata una azienda leader a livello mondiale.

Ti potrebbero interessare anche:

SU