Notizie | 29 aprile 2021

In Europa l'auto rende al fisco 400 miliardi l'anno

Secondo gli ultimi dati dell'Acea, l'associazione europea dei costruttori di automobili, i veicoli a motore rendono ai governi dei principali mercati Ue entrate fiscali per 398,4 miliardi di euro.

La Fiat 500 elettrica

La Fiat 500 elettrica

Secondo gli ultimi dati dell'Acea, l'associazione europea dei costruttori di automobili, i veicoli a motore rendono ai governi dei principali mercati Ue entrate fiscali per 398,4 miliardi di euro. Questa somma è ancora superiore del 3% a quella rilevata l'anno precedente e si deve ai contributi dei diversi Paesi: dai 99,9 miliardi di euro della Germania, che ha la più grande flotta di veicoli nel Vecchio Continente ai 6,2 miliardi dell'Irlanda.

Quando si guarda al gettito fiscale totale medio per autoveicolo, il Belgio evidenzia 3.187 euro all'anno. Austria (2.678 euro) e Finlandia (2.523) completano la rosa dei tre Paesi Ue con la più alta tassazione per veicolo. Le entrate automobilistiche fiscali più basse, invece, si trovano in Grecia e Spagna, dove lo stato raccoglie rispettivamente 1.264 e 1.068 euro per veicolo.

Questi dati sono appena stati pubblicati nella Guida fiscale di Acea, che fornisce una panoramica di tutte le tasse che vengono riscosse sui veicoli nell'Unione europe e in altri mercati mondiali, comprese le tasse sull'acquisto dei veicoli (Iva, imposta sulle vendite, tassa di immatricolazione), sulla proprietà (tassa di circolazione annuale) e sulla circolazione (tassa sul carburante).

“Le tasse sui veicoli, sulle strade e sul carburante generano ogni anno enormi entrate per i governi europei - ha dichiarato il direttore generale dell'Acea, Eric-Mark Huitema - Questo reddito dovrebbe aiutare a finanziare l'infrastruttura di ricarica e rifornimento, che è ora urgentemente necessaria per soddisfare la rapida diffusione da parte dei veicoli a propulsione alternativa.

Huitema, infatti, ha spiegato che “nel primo trimestre di quest'anno, quasi il 14% di tutte le auto nuove vendute nella Ue erano a ricarica elettrica.Tuttavia, questa tendenza può essere mantenuta solo se i governi intensificano gli investimenti nelle infrastrutture”.

Per quanto riguarda le tasse sul carburante, la benzina è ancora tassata più pesantemente del diesel in quasi tutti i Paesi europei, a eccezione del Belgio e della Slovenia. L'imposta sul gasolio varia dai 317 euro per 1.000 litri in Ungheria ai 617 euro per 1.000 litri in Italia). Per la benzina, la tassazione passa da 345 € / 1.000 litri in Ungheria a 813 € / 1.000 litri nei Paesi Bassi. Le aliquote Iva sui veicoli nuovi vanno dal 17% in Lussemburgo al 27% in Ungheria.

Comunque, ecco, per i principali Paesi, il gettito fiscale medio annuo per autoveicolo: Belgio 3.187 euro, Austria 2.678 euro, Finlandia 2.523 euro, Irlanda 2.438 euro, Danimarca 2.251 euro, Paesi Bassi 2.158 euro, Germania 1.963 euro, Francia 1.911 euro, Italia 1.727 euro, Svezia 1.561 euro, Portogallo 1.528 euro, Grecia 1.264 euro, Spagna 1.068 euro.



Ti potrebbero interessare anche: