Bandi & Concorsi | 22 aprile 2021

Bando della Fondazione Cr Biella "turbo" per la scuola

“Scuola+2.0” è il titolo del bando lanciato dalla Fondazione Cr Biella per potenziare la creazione di una vera comunità educante, sostenendo la progettazione educativa condivisa.

Franco Ferraris, presidente Fondazione Cr Biella

Franco Ferraris, presidente Fondazione Cr Biella

“Scuola+2.0” è il titolo del bando lanciato dalla Fondazione Cr Biella per potenziare la creazione di una vera comunità educante, sostenendo la progettazione educativa condivisa. “La Fondazione – spiega il presidente Franco Ferraris – ha scelto di darsi obiettivi il più possibile ambiziosi per un bando che vuol essere l’avvio di un percorso di rilancio del mondo della scuola dopo il Covid. Per questo abbiamo pensato di mettere al centro gli obiettivi Onu e di fornire ai progetti della scuola una marcia in più, attraverso un accompagnamento puntuale e scientifico, che favorisca la nascita di una comunità educante sempre più forte sul nostro territorio”. Il bando è rivolto alle istituzioni scolastiche biellesi, per le quali è previsto il prossimo 10 maggio anche un seminario di approfondimento sulle esperienze realizzate localmente. Centrale il tema della creazione di reti, che dovranno essere composte da almeno tre realtà, con capofila una istituzione scolastica. Potranno dunque essere soggetti capofila del bando Istituti Scolastici di I e II grado e Scuole paritarie di I grado. Si potrà essere partner di più progettualità, ma un soggetto partner non potrà essere capofila di altre progettualità. La Fondazione ritiene dunque necessario ispirare nuove pratiche educative territorialmente coordinate, volte a contrastare o prevenire le situazioni di difficoltà del mondo scolastico e delle nuove generazioni. Per farlo, attraverso il bando la Fondazione biellese cercherà di valorizzare le attitudini e abilità degli studenti favorendo lo sviluppo di competenze trasversali; promuovere la diffusione di nuove metodologie didattiche attraverso nuove pratiche e laboratori; sostenere offerte educative che contribuiscano a promuovere il benessere complessivo degli studenti stimolando e sviluppando conoscenze e competenze complementari; promuovere il coinvolgimento attivo delle famiglie affiancandone il ruolo educativo e aumentando la collaborazione tra scuola e contesto sociale; incentivare partenariati ampi tra scuole, istituzioni, associazioni e altri soggetti del territorio. I progetti dovranno partire dal 1°ottobre 2021 e dovranno terminare e essere rendicontati entro e non oltre il 30 settembre 2023. Le richieste di contributo non potranno essere superiori al 70% dei costi totali e comunque, non superiore a 30.000 euro. Queste le tempistiche: entro il 10 giugno 2021 gli enti ammissibili potranno presentare le idee progettuali tramite piattaforma ROL;entro il 30 giugno verranno selezionate le idee migliori. “Grazie a questo intervento qualificato e tempestivo della Fondazione Cr Biella che l’Ufficio scolastico territoriale condivide totalmente, nei prossimi anni il territorio potrà davvero ripartire dalla scuola e dalla famiglia per mettere al centro il futuro dei ragazzi. Un progetto innovativo, ispirato da obiettivi alti e sviluppato con i più moderni strumenti di implementazione e controllo che ci permetterà di diventare un punto di riferimento nel campo dell’istruzione”.

Ti potrebbero interessare anche: