Notizie | 16 aprile 2021, 16:09

Messina: ecco come sarà Intesa Sanpaolo nel 2025

In una intervista alla web tv del gruppo, Carlo Messina ha anticipato come sarà Intesa Sanpaolo nel 2025

Carlo Messina, ceo Intesa Sanpaolo

Carlo Messina, ceo Intesa Sanpaolo

“Se immagino dove sarà Intesa Sanpaolo nel 2025, al completamento del prossimo piano d’impresa, penso che avremo completato un percorso da leader in Europa: crescere nei ricavi, ridurre i costi e tenerli sotto controllo, fare sì che la qualità del credito del nostro Gruppo sia eccellente e ci porti ad una forte riduzione del costo del rischio. Tutto questo consente di far crescere l’utile netto e quindi di poter posizionare la Banca in una prospettiva di crescita”.

Incomincia così la parte finale dell'intervista che Carlo Messina, consigliere delegato e ceo dell'impresa che ha come principale azionista la Fondazione Compagnia di San Paolo, ha rilasciato alla web tv del gruppo all'indomani del completamento dell'integrazione di Ubi in Intesa Sanpaolo.

“ Il modello di business è fondamentale: la valorizzazione dei patrimoni dei nostri clienti. Wealth Management, Protection, Private Banking e Asset management, Assicurazione e Banca dei Territori rimangono punti strategici, accanto al Corporate & Investment Banking che completa le soluzioni per rafforzare i risultati del Gruppo” ha aggiunto Messina, evidenziando che “le nostre banche estere dovranno sempre più essere leader nei Paesi in cui operano, in particolare dove abbiamo delle quote di mercato significative. Tutto ciò rappresenta la cornice nella quale l’aspetto della sostenibilità rimarrà un punto chiave del nostro Gruppo; inoltre, molti aspetti del fintech dovranno essere considerati nel disegno futuro della nostra banca, un aspetto sul quale dovremo investire molto così come nel digitale, altro fattore abilitante”.

Carlo Messina ha concluso: “In questo contesto, il capitale umano rimane la chiave di successo. Noi dobbiamo continuare a investire sulle nostre persone, fare in modo che siano serene, in primo luogo, e orgogliose di far parte di un’organizzazione di successo”.

Ti potrebbero interessare anche: