Libri | 16 aprile 2021

Giordanino e "L'assedio dei lupi"

Un bel romanzo storico

Giordanino e "L'assedio dei lupi"

di Francesco Amadelli

“L’assedio dei lupi” di Francesco Giordanino, classe 1990, ex guida al Museo Pietro Micca di Torino, là ove sorgeva la Cittadella fatta distruggere in seguito da Napoleone, è l’autore di questo libro. Ed è proprio lì che si percepisce la presenza del valoroso Pietro Micca, eroe piemontese che arrivò a immolarsi per fermare le truppe francesi nell’assedio del 1706. La trama non si dipana, però, attorno alla sua figura pur divenendone il vero “deus ex machina” dell’intera vicenda. Saranno altri personaggi ad arricchirla di colpi di scena avvincenti in un teatro bellico che si estende nella pianura da Torino a Pianezza. Un romanzo storico e non solo la cui fedeltà ai fatti viene confermata dagli ampi studi che Giordanino ha compiuto per diversi anni riportando i particolari del campo di battaglia, delle armi e della disposizione degli eserciti in lizza. I lupi di cui si parla nel titolo fanno parte di un Corpo speciale utilizzato in operazioni ad alto rischio. L’autore ha saputo conciliare una parte romantica relativa all’amore fra Anna e Filippo con la crudezza degli scontri armati. Spionaggio e rivelazioni di una donna permetteranno l’assalto, misteriose lettere costituiscono le vicende descritte con fedeltà storica. E’ una Torino povera ma risoluta come sempre si è dimostrata nel corso dei secoli. Il volume incrementa la collana di libri relativi a quell’antico avvenimento quale testo di assoluto rigore storico.

Ti potrebbero interessare anche: