Notizie - 07 aprile 2021, 11:50

Banca del Piemonte rafforza la sua rete di private bankers

Banca del Piemonte rafforza la sua rete di private bankers con l’inserimento di due giovani manager provenienti da lunghe esperienze all’estero. I nuovi “acquisti” sono Giuseppe Corcelli e il torinese Gianluca Quaranta.

Camillo Venesio, ad e dg di Banca del Piemonte

Camillo Venesio, ad e dg di Banca del Piemonte

Banca del Piemonte rafforza la sua rete di private bankers con l’inserimento di due giovani manager provenienti da lunghe esperienze all’estero. I nuovi “acquisti” sono Giuseppe Corcelli e il torinese Gianluca Quaranta.

Giuseppe Corcelli, romano, 36 anni, laurea e master of science con lode in Metodi Economici e Quantitativi all’Università di Roma Tor Vergata e master of science in Wealth Management alla Singapore Management University, ha lavorato per sei anni in Leonardo tra Roma e Jakarta con il ruolo di corporate finance manager, per poi entrare come investment advisor nel 2017 nel Natura Green Investments, family office con un diversificato portafoglio di investimenti e sedi a Singapore e New York.

Gianluca Quaranta, nato soto la Mole 30 anni fa, laurea magistrale con lode e dignità di stampa in Economia all’Università di Torino, dopo esperienze in grandi gruppi bancari a Dublino e Londra, ha lavorato da gennaio 2018 in Pictet Wealth Management Lussemburgo, prima come private banking assistant e, successivamente, come client relationship officer nel settore Private Banking & Wealth Management per Hnwi.

Entrambe le new entry si inseriranno nella Direzione Commerciale della Banca (responsabile è il direttore centrale Giovanna Crescenzo) dove già operano 32 consulenti private e premium.

Banca del Piemonte, storico istituto privato e indipendente di origine torinese, fa capo alla famiglia Venesio, attiva direttamente in banca con esponenti di terza e quarta generazione (amministratore delegato e direttore generale è Camillo Venesio, fra l'altro vice presidente dell'Abi). Opera in Piemonte e Lombardia con 40 filiali e 60 Consulenti per Famiglie e Imprese. E' attiva nel corporate e private banking, wealth management, oltre che nel commercial banking. Al 31 dicembre 2020 ha una raccolta, comprensiva di amministrato e gestito, pari a 4,3 miliardi di euro; prestiti a famiglie e imprese per 1,4 miliardi di euro. Il suo Cet1 consolidato è del 17,4%. A fine 2020 presenta un rapporto del 2,3% Npl netti su impieghi e si conferma una delle più solide banche europee.

Ti potrebbero interessare anche:

SU