Notizie - 06 aprile 2021, 08:30

A pmi del Nord Ovest 110 milioni dell'accordo Cdp-Unicredit

Quasi 110 milioni di euro conseguenti all'accordo Cdp-Unicredit relativo al sostemi di pmi e mid-cap colpite dall'emergenza Covd sono stati impiegati per finanziare circa tremila imprese del Nord Ovest, con una maggiore concentrazione in Piemonte (93 milioni di euro) e Liguria (quasi 13 milioni).

A soli otto mesi dalla firma del protocollo d’intesa tra Cdp-Cassa Depositi e Prestiti e UniCredit, finalizzato al sostegno del territorio e delle imprese italiane, è stato completamente erogato dalla banca il finanziamento da un miliardo di euro concesso da Cdp per supportare pmi e mid-cap dei settori particolarmente colpiti dall’emergenza Covid-19. UniCredit ha infatti finanziato più di 21 mila tra pmie mid-cap operanti nei settori del turismo, dei beni di consumo e della meccanica, con un valore medio dei finanziamenti di 50 mila euro. Nel dettaglio: 500 milioni di euro sono andati ad aziende operanti nei settori dei beni di consumo e nel commercio; 180 milioni di euro sono stati impiegati a favore di imprese della ristorazione, intrattenimento e turismo; il complemento ha supportato imprese della manifattura e meccanica industriale.

Quasi 110 milioni di euro dell’importo complessivo sono stati impiegati per finanziare circa tremila imprese del Nord Ovest, con una maggiore concentrazione in Piemonte (93 milioni di euro) e Liguria (quasi 13 milioni).

“L’intesa con Cdp ci ha consentito di potenziare ulteriormente il supporto fornito alle imprese italiane, in particolare le pmi e quelle a media capitalizzazione, ampliando la gamma delle soluzioni utili ad assicurare liquidità, ottimizzare il capitale circolante e riprendere gli investimenti” ha dichiarato Francesco Giordano, co-ceo Commercial Banking Western Europe di UniCredit.


Ti potrebbero interessare anche:

SU