Notizie | 01 aprile 2021

Delle imprese piemontesi il record dell'aumento dei prestiti bancari

Sono le imprese del Piemonte che, nel 2020, hanno fatto registrare il maggiore incremento nazionale dei prestiti bancari. E, invece, quelle della Valle d'Aosta hanno evidenziato il minimo. Lo ha rilevato la Banca d'Italia

Marco Gay, presidente Confindustria Piemonte

Marco Gay, presidente Confindustria Piemonte

Sono le imprese del Piemonte che, nel 2020, hanno fatto registrare il maggiore incremento nazionale dei prestiti bancari. E, invece, quelle della Valle d'Aosta hanno evidenziato il minimo. Lo ha rilevato la Banca d'Italia, la quale ha censito che l'anno scorso, le aziende attive in Piemonte hanno aumentato del 19% il ricorso ai prestiti bancari rispetto al 2019, tasso superiore a quello di tutte le altre regioni italiane. Al contrario, la crescita è stata solo dell'1,6% in Valle d'Aosta, ultima nella graduatoria, dove la Liguria figura al terzultimo posto con l'aumento del 4,1%.

A 31 dicembre 2020, i prestiti delle banche alle imprese sono risultati pari a 57,832 miliardi in Piemonte, 14,653 miliardi in Liguria, 1,471 miliardi in Valle d'Aosta. E a 750,521 miliardi in tutta l'Italia.

Dai dati della Banca d'Italia, fra l'altro, emerge che in Liguria il valore dei prestiti delle banche alle famiglie consumatrici, costituiti pressochè interamente da mutui per l'acquisto della prima casa, è quasi pari a quelle delle imprese; a fine anno, infatti, è risultato di 14,458 miliardi (+1% rispetto al 31 divembre 2019), mentre,il valore dei prestiti bancari alle famiglie era di 41,951 miliardi in Piemonte (+1,5%) e di 959 milioni in Valle d'Aosta (+0,5%).

Comprendendo le amministrazioni pubbliche e le società finanziarie, il valore dei prestiti bancari a fine 2020 ammonta 115,281 miliardi in Piemonte, 311,730 miliardi in Liguria e 2,858 miliardi in Valle d'Aosta.

Ti potrebbero interessare anche: