Notizie | 30 marzo 2021

Banca Passadore: nel 2020 utile record

La genovese Banca Passadore nel 2020 ha conseguito un utile netto di 28,7 milioni di euro, in crescita del 6,1% rispetto al 2019 e il migliore nella storia dell'istituto che fa capo ed è gestita dall'omonima famiglia.

Francesco Passare, ad dell'omonima banca

Francesco Passare, ad dell'omonima banca

La genovese Banca Passadore nel 2020 ha conseguito un utile netto di 28,7 milioni di euro, in crescita del 6,1% rispetto al 2019 e il migliore nella storia dell'istituto che fa capo ed è gestita dall'omonima famiglia. Il ritorno sul capitale investito (roe) è del 12,7% che la colloca ai vertici del sistema bancario italiano in termini di profittabilità e nelle posizioni di testa per solidità patrimoniale (Cet1 del 14%). Il risutato consentirebbe un dividendo di 35 centesimi per azione, se fosse consentito dall'Autorità di vigilanza, che invece pone limiti alla remunerazione del capitale. Lo scorso 1 marzo la banca ha distribuito, nel rispetto dei limiti previsti, parte dei dividendi relativi all'esercizio 2019 tenuti in sospeso.

Negli ultimi 10 anni- riporta una nota della Banca Passadore, partecipata anche da soggetti piemongtesi, fra i quali il Banco Azzoaglio di Ceva, sono stati più che raddoppiati sia la raccolta che il totale dell'attivo ed è triplicato l'utile netto. Comunque, pr meglio bilanciare l'importante crescita dei mezzi propri, alla prossima assemblea degli azionisti verrà proposto un ulteriore aumento di capitale a titolo gratuito portando il capitale sociale a 150 milioni dagli attuali 100.

Dotata di 25 filiali, distribuite in otto regione, la storica banca familiare genovese è presieduta da Augusto Passadore, che ha come vice il torinese Carlo Acutis (Vittoria Assicurazioni). Amministratore delegato è Francesco Passadore e direttore generale Edoardo Fantino.

Ti potrebbero interessare anche: