Notizie | 29 marzo 2021

A Cairo dispiaceri anche dalla capogruppo

A Cairo dispiaceri anche dalla capogruppo Oltre al Torino Calcio, ancora a serio rischio di retrocessione in B, c'è anche la società a capo del suo impero a dare qualche dispiacere a Urbano Cairo, l'alessandrino-milanese patron del Toro, azionista di maggioranza della quotata Cairo Communication, della quale è presidente come della controllata Rcs MediaGroup, che guida anche come amministratore delegato

Urbano Cairo con un giovane tifoso del Toro

Urbano Cairo con un giovane tifoso del Toro

A Cairo dispiaceri anche dalla capogruppo Oltre al Torino Calcio, ancora a serio rischio di retrocessione in B, c'è anche la società a capo del suo impero a dare qualche dispiacere a Urbano Cairo, l'alessandrino-milanese patron del Toro, azionista di maggioranza della quotata Cairo Communication, della quale è presidente come della controllata Rcs MediaGroup, che guida anche come amministratore delegato. Nel 2020, infatti, la Cairo Communication ha avuto risultati inferiori a quelli dell'esercizio precedente, tranne quello dell'indebitamento finanziario netto, ancora migliorato.Il risultato netto di pertinenza del gruppo Cairo Communication è stato pari di 16,5 milioni, a fronte dei 42,1 milioni del 2019; comunque, tale da consentire la decisione di proporre ai soci la distribuzione di un dividendo di 0,04 euro per azione.Nel 2020, i ricavi lordi consolidati sono stati pari a 1,049 miliardi (1,253 miliardi nel 2019). La flessione deriva principalmente dagli effetti dell’emergenza sanitaria; ma hanno contribuito in misura significativa il calo delle diffusioni dei quotidiani sportivi (-44,8 milioni), che hanno risentito della sospensione dello sport “giocato” oltre che della chiusura dei bar; il calo della raccolta pubblicitaria (-92,4 milioni i ricavi pubblicitari lordi), l’effetto del deconsolidamento della controllata spagnola Last Lap a seguito della sua cessione (-17,8 milioni), oltre alla mancata realizzazione di alcuni eventi sportivi di massa (tra cui la Milano Marathon), differiti nell’esercizio 2021.Il margine operativo lordo (Ebitda) e il risultato operativo (Ebit) sono stati pari rispettivamente a 106,7 milioni e 27,7 milioni (rispettivamente 177,1 milioni e 100,7 milioni nel 2019). L’indebitamento finanziario netto consolidato al 31 dicembre 2020 è risulta pari a 63,2 milioni mentre era di 134,6 milioni alla stessa data dell'anno prima ed è riferibile a Rcs 59,6 milioni (131,8 milioni al 31 dicembre 2019), con un miglioramento di 71,4 milioni.Oltre al Corriere della Sera e alla Gazzetta dello Sport, fanno capo a Urbano Cairo La7 (tv) e, fra l'altro, numerosi periodici popolari.

Ti potrebbero interessare anche: