Lo Spezia Calcio diventa americano acquistato dalla famiglia di Robert Platek

 La famiglia dell'imprenditore statunitense Robert Platek ha comprato lo Spezia Calcio, rilevando la società da Gabriele Volpi. “Robert Platek, insieme a sua moglie Laurie e ai tre figli Amanda, Caroline, Robert Junior e con suo fratello Philip Platek, tutti grandi sostenitori della serie A, hanno compiuto un investimento generazionale nel Club Spezia Calcio, dando il via a un progetto a lungo termine” ha comunicato lo stesso club spezzino, arrivato in Serie proprio in questo campionato.
“Siamo felici per l’acquisizione dello Spezia Calcio – hanno commentato i nuovi proprietari - La Serie A è l’elite ed è da tempo che cercavamo un’opportunità di partnership con un Club italiano di cui apprezzassimo la mission, l’ethos e l’etica. Così è stato con lo Spezia Calcio, perché il club ha gli stessi valori in cui crede la nostra famiglia: il lavoro e l’umiltà. Siamo onorati di poterlo supportare e aiutarlo a crescere puntando ad ottenere successi futuri e a rendere orgogliosi i fedelissimi fan”.
A sua volta, Gabriele Volpi, presidente della Orlean Invest Holding, ha dichiarato: “Abbiamo dato al Club e alla città tutto il supporto che potevamo dare. Ora siamo lieti che i nuovi investitori, la famiglia Platek, potranno dare seguito ai nostri sacrifici e agli sforzi fatti, migliorando ulteriormente la mission del Club, grazie all'esperienza nel settore e alla capacità di realizzare sinergie nell'attraente e complesso mondo del calcio”.
Philip Platek è il nuovo vice presidente dello Spezia Calcio. Invariato il resto del management precedente che è riuscito a portare la squadra in serie A: resteranno dunque tutti nelle loro posizioni, inclusi il presidente Stefano Chisoli, Mauro Meluso, direttore sportivo e il mister, Vincenzo Italiano.
La famiglia Platek ha precisato che l'investimento è personale e non di Msd Capital, società di cui è azionista Robert Platek.