Le Caravelle, parco acquatico di Ceriale comprato dal genovese Beppe Costa

L'imprenditore genovese Beppe Costa ha comprato il Parco acquatico “Le Caravelle” di Ceriale, attraverso Poggio 13, società di cui lo stesso Costa è amministratore unico. Lo riferisce l'Ansa Liguria, aggiungendo che con questa operazione, che ha un valore complessivo di 6 milioni di euro, il parco acquatico entra nell'orbita del più ampio sistema integrato di Costa Edutainment, di cui Beppe Costa è il numero 1, con l'obiettivo di rafforzare la proposta turistica della regione Liguria, rendendola sempre più ampia, diversificata e capace di attrarre flussi turistici italiani e internazionali. L'acquisizione è stata conclusa grazie a un finanziamento concesso da Intesa Sanpaolo ed è stata assistita dall'avvocato Andrea Dal Negro dello studio genovese Carbone e D'Angelo.
Le Caravelle è il parco acquatico più importante della Liguria, con una media di 120.000 visitatori all'anno. Inaugurato nel 1989 e dedicato a Cristoforo Colombo, come suggerisce il nome, è situato in una zona verde ai piedi della riserva Naturale regionale di Rio Torsero, a 5 km da Albenga. Come aggiunge l'Ansa, si estende su una superficie di 80.000 mq e propone attrazioni - scivoli, toboga, kamikaze, piscina a onde - per adulti e bambini. E' aperto da giugno a settembre e dà lavoro a una cinquantina di addetti diretti, ai quali vanno sommate altre 20 persone addette al servizio di ristorazione e ai tecnici di indotto.