Il ministro Cingolani scende dalla Ferrari

Ferrari un po' meno tecnologica, almeno provvisoriamente. Perché Roberto Cingolani, noto e stimato fisico, per 15 anni direttore scientifico dell'Iit-Istituto Italiano di Tecnologia, si è dimesso da consigliere di amministrazione della società di Maranello, controllata da Exor e pilotata da John Elkann, presidente esecutivo e amministratore delegato. Cingolani, milanese e un po' genovese, ha lasciato l'incarico in seguito alla sua nomina a ministro dell'Ambiente e della tutela del territorio e del mare. Per la stessa ragione, Cingolani ha lasciato anche l'incarico di responsabile dell'innovazione tecnologica di Leonardo, al quale era stato chiamato dal presidente Alessandro Profumo.